<![CDATA[Molise Web giornale online molisano]]>http://www.www.moliseweb.itit-IT <![CDATA[Campobasso. Avvocato aggredito in studio. Riportato ferite guaribili in 15 giorni]]> CRONACA - CAMPOBASSO
La denuncia dell'AIGA, l'Associazione giovani avvocati, che esprime solidarietà e vicinanza.
Aggredita nel suo studio legale durante un appuntamento con un assistito. E' quello che è accaduto a una donna avvocato, Mariangela Di Biase, che ha riportato lesioni giudicate guaribili in 15 giorni dai medici dell'ospedale di Campobasso. A denunciare l'"ennesima aggressione" ai danni di un avvocato è l'Aiga, l'associazione dei giovani legali, del cui ufficio legislativo fa parte Di Biase. Nell' esprimere "solidarietà e incondizionata vicinanza" alla collega l'Aiga segnala la "gravità dell'episodio" che "ci colpisce particolarmente anche perché avvenuto nella Giornata Internazionale degli Avvocati in Pericolo, istituita ai fini di sensibilizzare l'opinione pubblica sulle minacce subite ormai troppo spesso dagli avvocati nello svolgimento della professione". L'Aiga ricorda di aver "stigmatizzato in più occasioni il clima di sfiducia che ormai troppo frequentemente si manifesta con episodi di violenza nei confronti degli avvocati solo per il ruolo centrale e di diretto approccio che hanno con i cittadini".
]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=24488 Sat, 25 Jan 2020 21:07:00 +0100
<![CDATA[Auto contro albero, conducente estratto incolume]]> CRONACA - TERMOLI
Termoli. Incidente stradale, ieri sera verso le ore 21:30, che ha coinvolto tre auto sulla Provinciale 51, all’altezza di Villa Paraiso a Termoli, di cui una andata a schiantarsi contro un albero con il conducente rimasto incastrato nell’abitacolo e salvato dall’intervento della squadra del Distaccamento dei Vigili del Fuoco di Termoli in collaborazione con il personale del 118.
Sul posto presenti anche polizia e carabinieri per i rilievi del caso.
 
]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=24489 Sun, 26 Jan 2020 10:03:00 +0100
<![CDATA[Non vedenti, ipovedenti. Il Cip Molise verso la 1^ giornata di campionato promozionale]]> SPORT

Ultimi giorni di allenamento per i ragazzi dello showdown molisano. Da venerdì 31 gennaio a domenica 2 febbraio saranno impegnati nella prima giornata di campionato promozionale che si terrà a Casoria (NA). L’iniziativa, organizzata dalla ASD Campania 90, rappresenta una grande opportunità per gli atleti partecipanti.

“Sarà certamente una bella esperienza – ha commentato l’allenatrice Mariella Procaccini, che accompagnerà in trasferta Giuseppe Celli e Krenare Zylfalari, entrambi pronti a spuntarla sugli avversari nelle gare maschile e femminile.

Celli, a sua volta tecnico di showdown, giocherà per la prima volta. Seconda competizione invece per Zylfalari.

Intanto, da parte della Procaccini l’invito ad avvicinarsi a questo sport a tutti i ragazzi non vedenti o ipovedenti.

Immancabile ‘l’in bocca al lupo’ della presidente del Cip Molise, Donatella Perrella.
]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=24490 Sun, 26 Jan 2020 10:20:00 +0100
<![CDATA[Magnolia: prova di carattere a Faenza, ma il referto rosa sfugge per un soffio]]> SPORT - BASKET

E-WORK FAENZA BASKET PROJECT 57

LA MOLISANA MAGNOLIA CAMPOBASSO 56

(21-11, 37-22; 45-43)

FAENZA: Schwienbacher 8 (1/2, 1/3), Franceschelli 2 (1/2, 0/1), Ballardini 7 (2/4, 0/4), Morsiani 12 (5/12, 0/1), Soglia 12 (6/10); Brunelli 10 (3/8, 1/7), Baldi 6 (3/5), Franceschini (0/3, 0/2), Chiabotto (0/1, 0/2). Ne: Bodan, Dell’Olio e Meschi. All.: Rossi P.

CAMPOBASSO: Marangoni 6 (1/4, 0/2), Mancinelli 12 (2/5, 3/5), Masic 8 (2/5, 1/4), Sanchez 12 (4/9, 0/1), Bove 10 (0/8, 2/3); Porcu 7 (2/3, 1/3), Di Gregorio, Chrysanthidou (0/1). Ne: Di Costanzo ed Amatori. All.: Sabatelli.

ARBITRI: Vittori (Ascoli Piceno) e Guercio (Ancona).

NOTE: fallo tecnico a Sabatelli (allenatore Campobasso). Tiri liberi: Faenza 9/14; Campobasso 13/17. Rimbalzi: Faenza 39 (Morsiani 7); Campobasso 45 (Sanchez 13). Assist: Faenza 14 (Schwienbacher 5); Campobasso 11 (Porcu 5). Progressione punteggio: 6-2 (5’), 29-13 (15’), 42-28 (25’), 51-50 (35’). Massimo vantaggio: Faenza 18 (37-19); Campobasso 3 (53-56).

Un terzo quarto di assoluta sostanza, un finale con sorpasso ed un po’ di tensione costata cara lasciando il PalaBubani di Faenza avverso, ma con la netta convinzione di essere vicini al colpaccio e – soprattutto – il vantaggio della differenza canestri ancora a proprio favore nel doppio confronto con le romagnole. La Molisana Magnolia Campobasso esce sì con il referto giallo dall’impianto delle romagnole, ma con gli applausi per una prova di autentico spessore che conferma le qualità di un gruppo di autentiche gladiatrici.

APNEA ROSSOBLÙ Eppure, nei primi minuti, la via del canestro per le magnolie è particolarmente intricata sin dall’avvio. Nonostante una buona circolazione, le magnolie siglano due punti con Mancinelli e si perdono in diverse circostanze, mentre Faenza anche con tiri allo scadere dei 24 riesce a realizzare. Bove, con una tripla, riporta le campobassane a -10 (17-7), ma è una tripla di Schwienbacher ad ampliare nuovamente le distanze che sono all’insegna di uno scarto in doppia cifra alla fine del quarto (21-11).

ATTACCO LEGGERO Faenza parte con maggior piglio anche nel secondo periodo perché l’attacco rossoblù continua a picchiare in testa, arrivando a conclusioni forzate e peraltro a fil di sirena. Come delle formichine, però, le rossoblù provano a non farsi trascinare dalla marea romagnola e a restare in contesa, anche se il ferro del PalaBubani continua ad essere stregato per le conclusioni dei #fioridacciaio, tant’è che le romagnole hanno cinque possessi pieni di margine (37-22) all’intervallo lungo.

RISALITA COSTANTE Al rientro dall’intervallo lungo, la difesa rossoblù riesce anche ad imbrigliare le proprie avversarie, ma è l’attacco che continua a non produrre, anche a cronometro fermo. Così il tempo finisce per essere alleato delle romagnole che arrivano anche al +16 del 42-26. Ballardini stoppa Masic, che però sa come rifarsi infilando cinque punti in un amen e costringendo il coach romagnolo Rossi a chiamare time-out. Sempre la croata con un acrobazia che le vale un gioco da tre punti riporta le rossoblù sotto la doppia cifra di gap (43-34). Un’altra tripla – stavolta di mancinelli – regala ai #fioridaccaio il -8 (45-37) con Faenza che poi commette infrazione di 24 secondi in attacco. Altre due triple, una di Bove e l’altra di Mancinelli, mandano in bambola le faentine che si ritrovano con due soli punti di margine al 30’ (45-43).

 

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=24491 Sun, 26 Jan 2020 10:32:00 +0100
<![CDATA[Pozzilli. Chiusura della Unilever, il 30 il Pd con i sindacati al Mise davanti i cancelli della fabbrica]]> POLITICA - REGIONE

Da fonti attendibili giunge notizia che la chiusura di Unilever al nucleo industriale di Pozzilli è ormai cosa certa. In verità le principali sigle sindacali già da tempo hanno cercato di dare l’allarme e accendere i riflettori su una situazione che definire drammatica è ben poca cosa dato che riguarda la perdita del posto di lavoro di circa 200 persone, 400 se si considerano tutti coloro che gravitano attorno all'indotto creato da Unilever.
E’ sconvolgente notare il silenzio delle istituzioni ed in particolare sia del presidente Toma che dell’assessore Mazzuto in merito a questa vicenda che rischia di non avere l’attenzione che merita.
Mi chiedo se il presidente Toma e l’assessore regionale al Lavoro abbiano compreso il senso di questa nuova crisi che attanaglia il nucleo di Pozzilli.
"Noi del Pd abbiamo preso a cuore la situazione - dichiara il segretario regionale del Pd Vittorino Facciolla - e stiamo agendo concretamente. Martedì  28 interesseremo della questione Unilever il Ministro Provenzano in visita in Molise mentre il
30 gennaio alle ore 16.00 abbiamo fissato un incontro a Roma con le organizzazioni sindacali presso il Mise (ministero dello sviluppo Economico) con il sottosegretario Alessia Morani che ringrazio personalmente per l'interessamento.
Credo sia finito il tempo dei proclami e delle chiacchiere vuote, è ora di attivarsi e di fare tutto il possibile per comprendere quali sono le intenzioni della multinazionale e i prossimi passaggi previsti per tutelare i lavoratori e per scongiurare la mannaia di ulteriore disoccupazione".

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=24482 Fri, 24 Jan 2020 18:15:00 +0100
<![CDATA[Il Ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano torna in Molise il prossimo 28 gennaio ]]> POLITICA

Martedì 28 gennaio il Ministro Giuseppe Provenzano sarà in visita in Molise. Il Ministro per il Sud e la coesione territoriale torna a visitare la regione dopo aver accompagnato il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte nell’ottobre 2019, ma questa volta lo fa su invito del Pd Molise con l’obiettivo di conoscere meglio il territorio, incontrando la dirigenza aziendale di FCAGroup per discutere delle prospettive dello stabilimento, presentare lo stato di avanzamento della ZES, discutere delle aree montane e delle aree interne. La visita del Ministro toccherà tre luoghi simbolici della regione quali Termoli, Agnone e Capracotta dove incontrerà dirigenti aziendali, imprenditori, cittadini e referenti delle istituzioni.

Il programma:

Termoli

10.00 - FCA Group -

Incontro con Dirigenza Aziendale 

11.00 - Azienda Del Giudice -

Incontro con istituzioni e partenariato

‘Stato di avanzamento delle ZES’ 

Intervento del Ministro Provenzano

Agnone

13.00 - Ospedale ‘San Francesco Caracciolo’ -

Visita del Ministro Provenzano

Break

14.30 - Pontificia Fonderia Marinelli -

Incontro PD con imprenditori e cittadini

‘Il rilancio delle aree montane’

Intervengono:

- Daniele Saia, Capogruppo centro sinistra in Comune

- Serena di Nucci, Presidente GAL Alto Molise

  • Micaela Fanelli, Capogruppo PD Regione Molise 
  • Michele Fina, Segretario PD Abruzzo
  • Ministro Giuseppe Provenzano

Capracotta

16.30 - Sala convegni Hotel “Il Conte Max” -

Incontro istituzionale _SNAI

“Riaprire la partita delle aree interne”

Intervengono:

- Candido Paglione, Sindaco di Capracotta

- Alfredo Ricci, Presidente Provincia di Isernia

- Vittorino Facciolla, Consigliere regionale - Segretario PD Molise

- Donato Toma, Presidente della Regione Molise

- Ministro Giuseppe Provenzano

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=24477 Fri, 24 Jan 2020 10:37:00 +0100
<![CDATA[Su "il venerdì del la Repubblica" spazio al Santuario di Castelpetroso con un articolo della scrittrice molisana Valentina Farinaccio ]]> COSTUME E SOCIETà

Un'altra importante vetrina a livello nazionale per il Molise. Oggi, venerdì 24 gennaio, la scrittrice, famosa per libri come "La strada del ritorno è sempre più corta" e l'ultimo "Quel giorno" e giornalista molisana, Valentina farinaccio ha pubblicato un articolo sulla rubrica de "la Repubblica", dedicato al Santuario di Castelpetroso, in provincia di Isernia. Lo ha dichiarato attraverso un post su facebook, : "Il mio #tallonedakiller, per esempio, è che scrivo sempre del Molise. E oggi, sul Venerdi di Repubblica, vi racconto del Santuario di Castelpetroso. #molisnt". 

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=24474 Fri, 24 Jan 2020 09:56:00 +0100
<![CDATA[Giornata della memoria. Incontro dal titolo "Mai più fascismo, mai più nazismo" alla Casa del Popolo con il docente Nocera ]]> EVENTI

Lunedi 27 gennaio, alle 18 30, presso la Casa del Popolo di Campobasso in via Gioberti n. 20, in occasione della giornata della memoria avrà luogo un incontro sul tema “Mai più fascismo, mai più nazismo” alla presenza del Prof. Fabrizio Nocera docente dell’Unimol che ci parlerà dei “Campi di internamento in Molise”. Come ogni anno dal 2001, il Italia ricorre la Giornata della Memoria, il 27 gennaio in occasione dell’entrata dell’Armata Rossa nel campo di sterminio di Aushwitz in Polonia, già evacuato dai nazisti ed ha il compito di accendere un riflettore sull’orrore dalla Shoah iniziata con la Soluzione Finale attuata dai tedeschi. Purtroppo anche l’Italia ha contribuito a questo orrore prima con le leggi razziali, poi con i campi di internamento voluti dal regime fascista, dove vennero deportati e segregati non solo ebrei, ma anche tutti coloro che avevano mostrato un’avversione verso Mussolini e il suo partito e successivamente con la deportazione degli stessi verso i campi di sterminio nazisti. I campi del Duce vennero istituiti in tutta Italia, ma soprattutto nel centro-sud per diversi motivi, tra cui quello di utilizzare strutture differenti in territori cosiddetti depressi, dove la popolazione poco politicizzata non avrebbe in alcun modo creato problemi. Anche in Molise vennero istituiti cinque campi di internamento ad Agnone, Isernia, Bojano, Vinchiaturo e Casacalenda, i primi tre comuni campi maschili, i restanti femminili e venne attuato il libero internamento in altri comuni. Il prof. Fabrizio Nocera docente Unimol che ha condotto uno studio approfondito sui campi molisani in particolare sugli ebrei internati, ci illustrerà la sua ricerca presso  Casa del Popolo. 

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=24487 Sat, 25 Jan 2020 11:13:00 +0100
<![CDATA["Basta salari da fame". Martedì 28 gennaio la presentazione del libro di Marta Fana a Termoli]]> EVENTI

Abbiamo un urgente bisogno di tornare a discutere del lavoro e di tutte le sue implicazioni, dall'estrema precarietà alle innumerevoli forme di "contrattini" che condizionano le nostre vite quotidiane, soffocate da un comune denominatore, i bassi salari, ovvero la forma di sfruttamento più subdola che, dentro una crisi diffusa, ci costringe ad accettare condizioni di lavoro ai limiti della sopravvivenza. Proprio per questo abbiamo voluto invitare nuovamente a Termoli la Dr.ssa Marta Fana che ci illustrerà il suo ultimo lavoro” Basta salari da fame”, edito da Laterza nella collana Tempi Nuovi. Ascolteremo dalle parole dell’autrice la storia e il dramma quotidiano di un paese che fa dello sfruttamento salariale una condizione strutturale, che genera ineguaglianza e marginalità, fomenta odio e rancore sociale. Una narrazione reale e impietosa, assolutamente stridente con la propaganda che ci viene quotidianamente propinata da buona parte della politica nazionale. “Oggi in Italia si guadagna meno di trenta anni fa, a parità di professione, di livello di istruzione, di carriera. Vale per tutti, tranne per quella minoranza che sta in alto. Questo dovrebbe essere il problema. Ci è stato detto che bisognava rendere il mercato del lavoro più flessibile e abbassare i salari per aumentare la competitività delle aziende e saremmo stati tutti più ricchi: l’abbiamo fatto e invece siamo solo più poveri e ricattabili”. Le varie riforme “hanno trasformato il mercato del lavoro in una giungla con una sola certezza: stipendi bassi e precari. Paghe da fame per un lavoro povero”. E’ urgente ripensare insieme le condizioni di lavoro e cambiare questo sistema. L’iniziativa si terrà martedì 28 gennaio, alle ore 17.30, presso la sala convegni del Circolo della Vela di Termoli.Organizza la Casa del popolo di Termoli in stretta collaborazione con la Rete della Sinistra-Termoli Bene Comune, l'Unione sindacale di base Molise e Rifondazione Comunista Molise.

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=24486 Sat, 25 Jan 2020 09:58:00 +0100
<![CDATA[Turismo è cultura 2020. Presentato il nuovo avviso pubblico, Cotugno: "La grande partecipazione ci fa sperare sulle progettualità che saranno messe in campo per la promozione dell’immagine del Molise"]]> POLITICA - REGIONE

Ieri, venerdì 24 gennaio, presso l’Auditorium di Palazzo Gil, è stato presentato l’Avviso pubblico “Turismo è Cultura 2020”. Sono intervenuti il presidente della Regione Molise, Donato Toma, l’assessore al Turismo e alla Cultura, Vincenzo Cotugno, e il direttore del I Dipartimento, Mariolga Mogavero.  Anche quest’anno la Regione, nell’ambito dell’Azione “Molise che incanta”, sostiene la programmazione di un palinsesto di eventi che, in una logica d’integrazione e sinergia, contribuisce all’animazione e al marketing territoriale del Molise. L’obiettivo di questo Avviso, che riguarda eventi nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2020, è quello di selezionare e finanziare manifestazioni di qualità, integrate in ambito culturale e turistico, di dimensione locale, nazionale ed internazionale. L’Avviso è rivolto a Comuni, Unioni o aggregazioni di Comuni, Istituzioni pubbliche e soggetti privati senza fini di lucro, quali enti, organizzazioni, fondazioni e associazioni aventi sede legale nella regione Molise. La dotazione finanziaria è pari a 2 milioni di euro a valere sul Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) 2014-2020, nell’ambito del Patto per lo Sviluppo del Molise.  L’architettura dell’Avviso ricalca, nel suo complesso, quella dello scorso anno, ma il presidente Toma ha annunciato anche alcune novità. Oltre ad un incremento della dotazione finanziaria di 200 mila euro, è da segnalare la possibilità di presentare una singola idea progettuale, ancorché frazionata in più eventi da un punto di vista temporale e spaziale.  Un altro elemento rilevante è costituito dalla cosiddetta premialità per la destagionalizzazione e, quindi, coloro che presenteranno progetti per eventi che avranno luogo al di fuori dei mesi di luglio e agosto, saranno premiati con un incremento di punteggio: ciò al fine di garantire una programmazione equa ed equilibrata, spalmata sui dodici mesi dell’anno. Infine, il governatore ha sottolineato l’attenzione particolare riservata ai piccoli Comuni che sono il nervo più scoperto del territorio soprattutto per via dello spopolamento. Chi proporrà eventi in queste località a bassa densità abitativa, potrà fruire di una specifica premialità. 

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=24485 Sat, 25 Jan 2020 09:03:00 +0100