Campobasso - Incendio dei cassonetti: trovato il colpevole

Campobasso - Risale alle prime ore di oggi, martedì 20 marzo, la notizia legata all'incendio di alcuni cassonetti in Via Piave, Corso Bucci, Via Mazzini e via Veneto. Un atto che, così come si legge da una nota stampa, ha condotto numerose persone a contattare il 113 per segnalare la presenza di incendi in vari punti della città, fornendo anche un identikit del responsabile. L'intervento degli operatori della Squadra Volante, infatti, è stato tanto tempestivo da risalire nell’immediatezza all’autore di tali comportamenti illeciti. L'uomo che, in base alle descrizioni, indossava un giaccone di colore scuro, con capelli lunghi e barba, è stato individuato in un noto Ristorante di Corso Bucci, dove si era rifugiato per sfuggire alla Polizia. Dai primi accertamenti tecnici effettuati sul posto e  dalle testimonianze fornite da alcune persone che si trovavano nei pressi, si è riusciti a ricostruire che l’uomo bloccato aveva dato fuoco, presumibilmente con liquido infiammabile, poco prima, ad alcuni cassonetti posizionati proprio di fronte al ristorante. Lo stesso, inoltre, è stato trovato in possesso di un accendino che teneva ancora tra le mani. A seguire, quindi, l'uomo è stato accompagnato in Questura per ulteriori accertamenti che, avvalorati da altre precise testimonianze, hanno portato alla sua denuncia a piede libero, mentre sono in corso ulteriori approfondimenti investigativi per ricostruire compiutamente la vicenda.  In considerazione della sua pericolosità sociale, al denunciato è stata inoltre comminata la misura di prevenzione dell’avviso orale da parte della Divisione Anticrimine della Questura. Determinante, nella circostanza, il puntuale e proficuo intervento dei Vigili del Fuoco di Campobasso che hanno operato con grande professionalità ed abnegazione per giungere allo spegnimento di un così elevato numero di cassonetti dati alle fiamme.