Rifiuti chimici e farmaceutici: denunciate due persone per stoccaggio irregolare

I Carabinieri del N.O.E., di Campobasso nel corso di servizi mirati al controllo della gestione dei rifiuti smaltiti e recuperati nel territorio molisano nonché al rispetto della normativa in materia di emissioni in atmosfera, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria il gestore di un impianto di fabbricazione prodotti chimici, farmaceutici e biotecnologici che, in violazione alle prescrizioni contenute in Autorizzazione Integrata Ambientale rilasciata dalla regione Molise, effettuava lo stoccaggio di rifiuti pericolosi non rispettando la normativa in materia di classificazione, etichettatura e imballaggio di sostanze e miscele e per aver prodotto emissioni in atmosfera da un camino per cui non era stata ancora rilasciata la prevista autorizzazione. Inoltre, in concorso con il gestore dell’industria chimica, è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria anche l’amministratore di una discarica per rifiuti non pericolosi della provincia di Foggia, per aver smaltito illecitamente oltre 100 tonnellate di terre e rocce da scavo provenienti dall’industria chimica del basso Molise situata in un’area definita “sito contaminato”.