Baranello. Petrecca: "Il sindaco Maio si preoccupi della comunitĂ  piuttosto di dare lezioni all'opposizione"

(nella foto Giovanni Petrecca, del gruppo consiliare ‘Obiettivo Baranello’) 
 
“Il Sindaco Marco Maio si preoccupi della comunità di Baranello e dei suoi tanti problemi, invece di dare lezioni su cosa o non cosa dovrebbe fare un’opposizione in Comune. In democrazia, la minoranza ha il diritto, ma soprattutto il dovere, di incalzare la maggioranza, informare la cittadinanza, pretendere trasparenza e soluzioni concrete. Se ne faccia una ragione, saremo la sua spina nel fianco fino alla fine”.
 

È quanto dichiara in una nota Giovanni Petrecca, del gruppo consiliare ‘Obiettivo Baranello’, in merito ad alcune uscite pubbliche del primo cittadino.
 
“Non è affatto vero - prosegue Petrecca - che da  parte dell’opposizione in questi anni ci sia stata solo protesta e non proposta, ci sono atti pubblici che certificano l’esatto contrario: quasi tutte le iniziative presentate in Comune, con spirito collaborativo e costruttivo, sono state respinte dalla maggioranza. Non lavoriamo quindi solo sui social, ma rispettiamo forme, luoghi e tempi del dibattito. L’obiettivo non è certo personale, ma puramente politico e con l’esclusivo interesse di fare il bene di Baranello. Non mi nascondo e mi assumo tutte le responsabilità”.
 
“Non ho problemi  quindi a segnalare - spiega - il fatto che l’uscita dall’Unione dei Comuni ci abbia penalizzati sulla raccolta differenziata e non solo, rivelandosi strategicamente una delle scelte peggiori della Giunta Maio”.
 
“Purtroppo - conclude l’esponente di opposizione - è stata bocciata anche la mia proposta di videoripresa e messa in onda in streaming dei consigli comunali, come già accade in molte realtà. Ciò la dice lunga sull’idea di confronto e trasparenza. Tengo inoltre a precisare, per chi ci accusa di essere in perenne campagna elettorale, che per noi la politica è vivere a contatto con le persone e con il territorio sempre! Non solo a poche settimane dal voto”.