Dialisi, Tedeschi: "Il Ss. Rosario di Venafro continuerà a garantire il servizio ai pazienti"

"Dal principio mi sono interessato alla delicata questione relativa alla possibilità di un trasferimento dei pazienti dializzati dell’ospedale Ss. Rosario di Venafro, a causa di carenza di personale. Sono stato aggiornato e informato costantemente riguardo l’iter portato avanti dall’Azienda Sanitaria molisana per fronteggiare il problema. Per questo - afferma il consigliere regionale Antonio Tedeschi - so che diversi professionisti hanno risposto all’avviso pubblico, emanato dalla struttura stessa con deliberazione n. 556 del 22 maggio 2019, per il conferimento di incarichi libero professionali a specialisti in nefrologia, in considerazione della gravissima criticità di personale medico in dotazione e la conseguente difficoltà a garantire una corretta turnazione. Per cui l’Asrem si è adoperata in tempo, in modo da evitare che il servizio venisse compromesso. Fino ad oggi sono stato in religioso silenzio, rispettoso del lavoro che ogni giorno svolgono i professionisti della struttura sanitaria locale. Ma – prosegue Tedeschi -  non posso rimanere indifferente se mi accorgo che i pazienti continuano ad essere allarmati per un imminente trasferimento del servizio, così come si legge sui giornali. Mi sento perciò in dovere di tranquillizzare gli utenti, affermando che il servizio di dialisi non solo resterà attivo, ma non cambierà nulla. I 20 pazienti – conclude il consigliere - potranno continuare ad essere assistiti presso il Ss. Rosario, senza temere un trasferimento al Veneziale di Isernia o in un’altra struttura".