Light, grande successo per l'inaugurazione della mostra di Laura Venezia

Taglio del nastro per Laura Venezia che, insieme a Antonella Presutti presidente della Fondazione Molise Cultura, ha inaugurato la propria mostra "Light" ieri, 19 giugno, presso le sale espositive del Palazzo Ex Gil. Una personale che ha come tema i Misteri di Campobasso e la luce che attraversa da sempre l’umanità e le sue espressioni più alte, dalla letteratura alla storia dell’arte. 
 
"La luce evoca il tempo antico di Hanukkah, la festa ebraica delle lampade, ed è simbolo della rivelazione di Dio e della sua presenza nella storia. Ma la luce ha in sé stessa anche - continua Venezia - il suo contrario, il buio, e si pone in stretto rapporto con il dolore. La luce è la scelta della separazione, del taglio mai netto tra il Bene e il Male. Quella lotta che i Misteri raccontano in Molise, tra Angeli e Demoni, volteggiando sopra le strade della mia città".

Questa mostra è un racconto di ritratti. Di luci più crude al mattino presto, più sature nel trionfo dell’alba, quando i raggi cadono come lame sugli umani che si trasformano in sculture in carne e ossa impersonate, fra l’altro, da moltissimi bambini. Quadri viventi raffiguranti storie dell’Antico e del Nuovo Testamento e scene tratte dalla vita di alcuni santi. Un’inedita testimonianza visiva di una tra le più solenni feste della cristianità. 

Sarà visibile al pubblico fino al prossimo 5 luglio.