Campobasso. Domani la presentazione del Progetto MONET

Domani, venerdì 28 giugno alle ore 18.00, presso il Carpet Apartment, in via Herculanea, 45 – Campobasso, verranno presentate le opere dello scambio internazionale degli artisti, giunto al termine, organizzato da ARATRO – Galleria Gino Marotta, ARATRO laboratorio d’arte contemporanea dell’Università del Molise. Al progetto denominato Interreg MONET – Culture in Motion nelle reti dei musei dell’Adriatico, Interreg IPA Programma CBC Italia-Albania-Montenegro,  partecipano il Ministero della Cultura del Montenegro,  il Museo Pino Pascali di Polignano a Mare e ARATRO laboratorio d’arte contemporanea dell’Università del Molise dall’Italia, la Galleria Nazionale d’Arte di Tirana e il Museo della fotografia di Marubi dall’Albania. Inoltre, l’evento ha visto la partecipazione di istituzioni culturali montenegrine incluse nel progetto: Centro di Arte Contemporanea di Podgorica e il Museo Marittimo di Kotor.  Il progetto MONET prevede nello specifico: creazione di una rete museale sul territorio (Montenegro, Albania, Regione Puglia e Regione Molise), la creazione del modello comune Museum Pass;  un programma di scambio per giovani artisti che si tradurranno in una mostra collettiva; un progetto di formazione per artisti finalizzato alla creazione di merchandising museale che riflettano il legame tra culture diverse; l’ideazione e sviluppo di nuove capacità nel campo della gestione museale e l’acquisizione di nuove attrezzature per i musei per consentire una migliore accessibilità delle collezioni utilizzando le moderne tecnologie.

La videoartista montenegrina Sara_Stijovic, le due artiste visive italiane Cristina_Mangini (Puglia) e Valeria Vallone (Molise), lo scrittore albanese Andreas Dushi hanno vissuto il Molise per due settimane, conosciuto tradizioni e rituali, metabolizzato l’autenticità dei nostri luoghi. L’operazione culturale ha previsto, mediante un costante scambio di idee e confronti serrati, la realizzazione di quattro opere d’arte dedicate al Molise. Le opere saranno presentate in anteprima nel Capoluogo molisano all’interno dello storico palazzo del centro in cui gli artisti hanno risieduto durante la loro permanenza a Campobasso; l’androne del palazzo, un’antica sala a volte, un atrio e un garage saranno gli ambienti non convenzionali in cui istallazioni, dipinti, poesie visive e un documentario. L’arte contemporanea, intesa come arte che rappresenta l’estro e le intuizioni degli artisti attuali, descrive e riproduce il nostro quotidiano; in particolare nella realizzazione di interventi sul territorio, l’arte coinvolge l’ambiente e la comunità circostante per favorire una reale consapevolezza nella società locale del proprio territorio di riferimento, variabile necessaria per preservare e innovare il patrimonio di cui essa dispone. I lavori realizzati in Molise faranno parte di una grande mostra collettiva che si realizzerà nel 2019 in sette grandi musei del Montenegro, Albania e Italia (Molise e Puglia).