Porta a Porta, ottime le percentuali dell’ultimo quadrimestre. Il Sindaco: “Puntiamo all’80%”

Percentuali incoraggianti quelle relativa alla raccolta differenziata porta a porta nel Comune bassomolisano. A fornirle è l’azienda Giuliani Environment, ditta vincitrice della gara d’appalto per la raccolta del rifiuto nei comuni facenti parte dell’Unione dei Comuni del Basso Biferno.

Il dato medio, relativo all’ultimo quadrimestre del 2019 preso in esame, è ampiamente migliore rispetto alla soglia del 65%  fissata come obiettivo minimo  nel momento dell’avvio della nuova gestione.  Nel dettaglio troviamo: Marzo al 76,49%; Aprile all’ 85,53%; Maggio all’ 81,91% e Giugno al 77,75%. Una lieve flessione  si è avuta nel mese di Giugno periodo nel quale, anche in virtù delle celebrazioni della Festa Patronale, si è avuto un incremento della frazione indifferenziata. 

“Questi dati dimostrano che la Cittadinanza di Portocannone sta interagendo in maniera pienamente matura e responsabile nell'ambito del ciclo di raccolta dei rifiuti, distinguendosi nell'ambito dell'Unione dei Comuni del Basso Biferno per la correttezza dei conferimenti” dichiara soddisfatto il primo cittadino Giuseppe Caporicci. Sindaco che, incoraggiato dagli ottimi risultati, lancia una sfida puntando l’asticella della percentuale all’80%. “Possiamo a questo punto provare a darci un obiettivo sfidante: quello di restare costantemente sopra l'80% di percentuale di differenziata come accade solo nei Comuni più virtuosi d'Italia. Con l'impegno di tutti e con il sostegno dell'Azienda appaltatrice  -alla quale, ed al cui personale, va reso il merito di aver saputo organizzare da subito un livello di servizio più che soddisfacente - è un traguardo possibile”. 


Il primo banco di prova, l’intera comunità, saranno i prossimi mesi estivi: “continuiamo a differenziare correttamente e segnaliamo all'Azienda ed all'Amministrazione Comunale eventuali anomalie e suggerimenti per efficientare ulteriormente il servizio” conclude Caporicci.