Uil Molise: Boccardo e Bomabrdieri aprono le porte ai giovani lavoratori molisani

di Marco Bruni

L’incontro tenutosi oggi, 3 luglio 2019, presso sala della Scuola Edile del Molise, ha visto come ospite speciale il Segretario Generale Aggiunto della Uil nazionale Pierpaolo Bombardieri.

A fare gli onori di casa la Segretaria regionale Tecla Boccardo che ha voluto sottolineare l’importanza dell’evento che evidenziando, a più riprese, la fondamentale presenza ed apertura del sindacato nei confronti dei giovani.

“Le politiche regionali degli ultimi anni hanno creato le condizioni per uno spopolamento non più accettabile. La Uil ha più volte messo in campo – sostiene Bombardieri – iniziative atte alla risoluzione del problema anche a livello nazionale attraverso numerosi incontri con il governo centrale.

La situazione drammatica – continua il segretario generale – si concentra soprattutto per ciò che concerne la sicurezza del lavoro. Non è possibile che nel 2019 ancora si muoia sul posto di lavoro. Sono state fatte molte proposte a partire da l’inserimento di alcune norme che vietino, nelle gare di appalto, di tagliare i costi relativi alla sicurezza, ma nulla è stato fatto ed il governo, dal canto suo, risulta sordo a tali iniziative.”

Tecla Boccardo analizza la situazione territoriale di competenza sottolineando con forza la possibilità di cambiare rotta a favore di politiche del lavoro rivolte soprattutto ai giovani che, con le loro competenze, lasciano il Molise per trovare fortuna altrove. “La soluzione – secondo la Boccardo – risiede nell’abbassare l’imposizione fiscale, altissima in regione più che altrove, e aumentare il livello dei servizi. L’unico modo per attuare questo piano è la riduzione degli sprechi e la lotta a certe politiche clientelari che hanno portato alla rovina le casse pubbliche indirizzando numerose risorse in settori sbagliati piuttosto che investire nel vero tessuto economico regionale.”

L’auspicio della Uil Molise e nazionale è quello di poter essere ascoltati dalle varie istituzioni politiche affinchè si possa finalmente invertire la tendenza negativa che negli ultimi anni ha portato sul baratro migliaia di lavoratori.