Isernia. Due giovani segnalati alla Prefettura per detenzione e uso di sostanze stupefacenti

Nel corso dei servizi di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze tossiche predisposti dai Carabinieri della Compagnia di Isernia, i militari hanno controllato due studenti, i quali detenevano sostanza stupefacente per uso personale. La droga è stata sottoposta a sequestro mentre i due soggetti sono stati segnalati alla Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo. I Carabinieri del Comando Provinciale di Isernia attuano costantemente servizi per il contrasto e la prevenzione dello spaccio di droga, segnalando alle competenti Autorità i soggetti dediti al consumo e detenzione di sostanze illegali. 

E’ stato necessario l’intervento dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Isernia per calmare un extracomunitario ospite di un centro di accoglienza pentro andato in escandescenza. In particolare il giovane extracomunitario lamentando il ritardo nel rinnovo del permesso di soggiorno e la mancata corresponsione del “pocket money”, tuttavia non spettante in ragione della revoca della misura dell’accoglienza, ha cagionato lievi lesioni al gestore dello stabile ove attualmente domicilia e danneggiato parte degli arredi della struttura. Solo grazie al tempestivo intervento dei militari subito allertati, la situazione non è degenerata e l’aggressore è stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per lesioni personali e danneggiamento.

I Carabinieri, grazie alla capillare presenza e controllo del territorio, hanno rintracciato e tratto in arresto un cittadino extracomunitario sul quale pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Agrigento. L’uomo, riconosciuto colpevole del reato di ingresso illegale nello Stato italiano, è ora detenuto presso la Casa Circondariale di Isernia dove dovrà scontare una pena di circa 1 anno di reclusione.

 



-->