Social Network e linguaggio. E' sicuro che comprendiamo ciò che leggiamo?

di Roberta Oto

Social network e la lingua italiana. Ognuno di noi condivide e commenta dei contenuti su Facebook. La maggiorparte dei commenti però, non risulta ben compreso dal popolo del social network. Secondo un'indagine del PISA (Programme for International Student Assessment) del 2015, in cui veniva misurata la competenza di lettura con lo scopo di raggiungere di propri obiettivi, l'Italia non si distanzia dalla media OCSE di percentuale di studenti che raggiunge il minimo livello di comprensione del testo. Tale divario aumenta se si salve di livello: lo 0,6% dei 15enni italiani contro l'1,1% della media OCSE riesce a raggiungere un livello più alto. Il livello 2, è quello elementare, il livello più basso, non raggiunto però da circa un quarto dei ragazzi. Livello molto elementare dunque, che implica una corretta comprensione del testo, cogliere l'idea principale del testo, e saper costruire un significato di una parte del testo. 

Qual è il livello da raggiungere per scrivere correttamente sui media?

Il livello 6, quello considerato il più alto, viene raggiunto solo se si possiede una capacità di effettuare dei confronti e delle contrapposizioni in modo preciso; il livello 5 invece, raggiunto solo dal 5,1%  degli studenti italiani, significa saper svolgere una corretta e dettagliata comprensione del testo. Il livello 1, il più basso, è di solito raggiunto da uno su sei diciottenni e richiede solo una corretta comprensione del tema principale , o ancora saper comprendere le intenzioni dell'autore, oppure fare delle connessioni fra informazione del testo e le conoscenze. 

La situazione era drastica già dal 2003

Da un'analisi del 2003, che riguarda i ragazzi che oggi hanno trent'anni, si evince che i risultati erano già bassi rispetto alla media dei Paesi dell'Ocse, probabilmente si tratta di quindicenni che ancora non perfezionano il loro linguaggio. Ma la situazione però non è cambiata: infatti secondo l'indagine pubblicata su infodata, ancora oggi, 4 italiani su 10 non possiedono il diploma, il dato riguarda soprattutto il sud Italia. 

Come il primo degli assiomi della comunicazione elaborati dalla scuola di Palo Alto (California) "Non si può non comunicare".... si ma facciamolo in modo corretto!!