Vertice per probabile chiusura dell'Unilever. Toma "confronto costruttivo"

Un "confronto costruttivo": così il presidente della Regione Molise Donato Toma ha definito l'incontro concluso nella notte nella sede della Giunta regionale sullo stabilimento Unilever di Pozzilli.
Oltre al governatore hanno partecipato gli assessori Vincenzo Cotugno, Luigi Mazzuto e Vincenzo Niro, la presidente del Nucleo industriale di Pozzilli, i vertici di Unilever, le organizzazioni sindacali territoriali, le Rsu e l'Associazione industriali del Molise. "L'azienda - ha spiegato Toma - ha confermato un processo di revisione del network europeo e che nessuna decisione è stata assunta circa lo stabilimento di Pozzilli". Dai rappresentanti aziendali sono arrivate proposte: un accordo su Industria 4.0 (digitalizzazione), avvio del progetto pilota sul sito con investimento di 200 mila euro per il 2020 destinato ad upskilling e re-skilling dei lavoratori.
Inoltre, Tavolo permanente per salvaguardare i livelli occupazionali e il mantenimento del sito sul territorio.
Proposto l'utilizzo di strumenti quali pre-pensionamento, supporto delle istituzioni per aumentare l'attrattività del territorio, valutazione di ulteriori opportunità di sviluppo industriale. "L'azienda - ha fatto sapere il governatore - ha auspicato la ripresa delle corrette relazioni sindacali e delle normali attività produttive". Le Organizzazioni sindacali "hanno preso atto delle proposte avanzate dall'azienda e si sono riservate di sottoporle ai dipendenti per le successive decisioni o le eventuali controproposte". (ANSA)