Termoli. Parte il servizio di consegna domiciliare di alimenti per le persone in quarantena

Grazie all’accordo con il Banco Alimentare di Pescara e con il Sae 112, il Comune di Termoli avvierà un servizio di consegna di generi alimentari per tutti coloro che si trovano in quarantena nella città adriatica. 

Ad annunciare l’iniziativa è l’assessore Michele Barile a seguito delle comunicazioni intercorse con il direttore del Banco Alimentare abruzzese. 

La necessità, così come ha riferito l’assessore Barile nella nota inviata a Pescara, è di riuscire a destinare cibo gratuito a circa duecento indigenti assistiti e che attualmente vivono ristretti all’interno delle proprie abitazioni. 

Il Banco Alimentare si è messo subito a disposizione, le derrate alimentari sono state ritirate questa mattina in Abruzzo dai volontari del Sae 112 e dal presidente Matteo Gentile per conto del Comune di Termoli. 

Sarà adesso la stessa associazione a provvedere alla distribuzione dei generi alimentari ai soggetti interessati.

In un momento così importante di contrasto al diffondersi del Coronavirus, l’amministrazione comunale cercherà di mettere in campo tutte le iniziative possibili che possano tamponare questa fase emergenziale. 

Tutte le persone interessate potranno contattare il Sae 112 al numero telefonico 340.2379218.