Ospedale Covid in Molise, Toma: entro fine gennaio, massimo in primavera

L'ospedale Covid dovrebbe essere realizzato nel tempo massimo di tre mesi, quindi a fine gennaio. Sono le parole del presidente della Regione Donato Toma, intervenuto questo pomeriggio in conferenza stampa nella sala del parlamentino di via Genova insieme al suo assessore Michele Marone. "All' ultima video conferenza con Domenico Arcuri e con i ministri Boccia e Speranza - ha dichiarato Toma-  si è parlato di come impostare inizio lavori ospedale Covid in Molise. Ho chiesto di evitare lungaggini perché siamo già in ritardo. E' stato quindi deciso che il soggetto attuatore sarà l' Asrem che può valutare gli interventi sul territorio. Entro il primo di ottobre arriverà il provvedimento  che permetterà ad Asrem di effettuare affidi diretti o appalti. I tempi  poi saranno scanditi in un massimo di 20 giorni e un mese. Il primo mese verrà impiegato per le assegnazioni degli appalti. Poi si parte con affidamento dei lavori alle ditte. 45 giorni  al massimo per avviare i lavori e massimo 3 mesi per la fine dei lavori che dovrebbero terminare entro fine gennaio, massimo in primavera". 
 

Poi si è soffermato sulla questione anestesisti del Cardarelli e ha sostenuto: abbiamo chiamato due anestesisti a tempo determinato. Un uomo e una donna.  Mercoledì  verranno inoltre consegnati i lavori per dividere le terapie intensive Covid e non Covid. La separazione non è solo muro ma procedure medicali. Ma quello che voglio ricordare è  che possiamo usare i medici interinali in caso di necessità. Viviana Pizzi