METEO. GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI: PREVISTE TEMPERATURE AFRICANE - Molise Web giornale online molisano

Meteo. Gli ultimi aggiornamenti: previste temperature africane

La prossima settimana sarà piuttosto estrema sotto il profilo meteorologico. Pare ormai questo il trend di questa estate 2021 che si sta rivelando piuttosto altalenante a causa del continuo scontro tra masse d'aria diametralmente opposte: da una parte avremo infatti delle fresche correnti in discesa dal Nord Atlantico, dall'altra invece il rovente anticiclone africano sempre ben presente sul bacino del Mediterraneo.
Ma andiamo con ordine, analizzando gli ultimi aggiornamenti per capire meglio le conseguenze attese sull'Italia a partire da lunedì 2 agosto.
La settimana si aprirà con una temporanea rimonta dell'alta pressione subtropicale che garantirà, dopo i temporali attesi domenica 1 agosto, una maggiore stabilità atmosferica su buona parte del Paese. Gli unici disturbi, nel pomeriggio di lunedì 2 interesseranno l'arco alpino, dove non mancheranno i classici temporali di calore tipici di questa stagione in locale sconfinamento verso le pianure di Piemonte e Lombardia.
Tuttavia, allargando il nostro sguardo al quadro sinottico europeo, emerge chiaramente come questa "pace climatica" verrà bruscamente interrotta dall'arrivo di un nuovo impulso instabile in discesa dal Nord Atlantico. In sostanza, si ripeterà il copione già visto in quest'ultimo mese, con il rischio più che concreto di violenti temporali tra martedì 3 e venerdì 6 a carico delle nostre regioni settentrionali. Ovviamente non mancheranno anche delle pause asciutte (specie giovedì 5 con più sole ovunque) come capita sempre in questo periodo dell'anno con i fenomeni che colpiranno in particolare durante le ore pomeridiane e serali.
Visto il reiterarsi di forti contrasti tra masse d'aria diverse e la tanta energia potenziale in gioco (aria molto umida e calda in risalita da Sud) non escludiamo la possibilità di eventi meteo estremi come nubifragi, grandinate e forti colpi di vento.
Sul resto dell'Italia, invece, lo scudo protettivo garantito dall'anticiclone reggerà e manterrà lontane (almeno in questa fase), le perturbazioni e per questo motivo farà ancora molto caldo con valori termici ben oltre le medie climatiche: attenzione soprattutto alla Puglia e alle zone interne delle due Isole maggiori, dove ci aspettiamo nuove fiammate fino ad oltre 40°C, grazie anche ai venti bollenti di Libeccio e Scirocco.