"PORTAMI UN LIBRO E TI REGALO L'ANIMA", MERCOLEDÌ 4 A MACCHIAGODENA - Molise Web giornale online molisano

"Portami un libro e ti regalo l'anima", Mercoledì 4 a Macchiagodena

Mercoledì 4 agosto 2021, alle ore 17, il nuovo appuntamento rientrante nell’esclusivo progetto del Comune di Macchiagodena denominato “Genius Loci. Portami un libro e ti regalo l’anima” sarà con il giovanissimo scrittore Pietro Bendazzoli. L’autore porterà nel paese della provincia di Isernia, parlandone con Angelica Calabrese (giornalista), il suo libro Un pomeriggio fantastico, illustrazioni di Pietro Bendazzoli. Introdurrà e saluterà il primo cittadino di Macchiagodena, Felice Ciccone. L’evento si terrà in Piazza Ottavio De Salvio.

Un pomeriggio fantastico, illustrazioni di Pietro Bendazzoli

Ha sette anni e viene dalla provincia di Verona, il giovane scrittore in erba, Pietro Bendazzoli, che mercoledì presenterà il suo libro a Macchiagodena. Un libro nato nel marzo 2020, mentre la nota pandemia da Coronavirus costringeva tutti a restare tra le mura domestiche. Pietro, 6 anni non ancora compiuti, trascorre i mesi di lockdown con papà e mamma, a casa da lavoro. Come rendere speciali quelle lunghe giornate? Con papà Mattia decide di mettere per iscritto uno dei loro fantastici racconti della buonanotte, per fare uno speciale regalo ai compagni della scuola materna (mai conclusa), alle maestre, ai nonni e agli zii.

E così prende il via un grande lavoro di squadra, dove papà batte a computer il testo, Pietro lo arricchisce con originali illustrazioni e mamma Eleonora impagina il tutto, con caratteri tipografici adatti alla lettura dei più piccoli. Il tutto va in stampa non appena le disposizioni ministeriali consentono di uscire da casa.

L’originale racconto parla dell’avventura nel bosco sul veronese Monte Baldo di Pietro e dei suoi cugini Martin e Viola. Uno speciale incontro con un animale fantastico trasformerà quella che doveva essere una semplice escursione, in un’esperienza indimenticabile, dove la complicità tra cugini, la prudenza e il rispetto delle regole date dai genitori, trovano un magico equilibrio con la curiosità tipica dei bambini e l’importanza della scoperta.

Il libro si conclude con un’interazione con il lettore: Pietro chiede di illustrare il proprio animale fantastico, per dare vita a nuovi racconti. Un effetto “contagio”, per dimostrare che tutti, se vogliamo, possiamo provare a diventare scrittori.

Ma come arriva in Molise questa storia? Pietro, nella preparazione delle valigie per le vacanze, decide di portare con sé un po’ di copie del suo libro, per lasciarlo nelle casette del book crossing e nei locali della lettura situati nelle località che avrebbe visitato. Il Caffè Letterario di Isernia, entusiasta dell’inusuale incontro, decide di mettere sui social la speciale storia di Pietro: il sindaco di Macchiagodena, Felice Ciccone, coglie la palla al balzo e decide di ospitarlo per una presentazione nel suo Borgo della Lettura.

Pietro Bendazzoli

 

Pietro Bendazzoli, 7 anni, abita a Sommacampagna, in provincia di Verona, e ha appena concluso la prima elementare. Ama la scuola, i libri, i documentari e giocare a palla. Lo speciale legame di Pietro con il Molise è dato anche dalle sue radici: il nonno materno è infatti di Bojano e, emigrato a Verona da oltre cinquant’anni, non ha mai smesso di rimarcare l’orgoglio per le proprie origini matesine.

Le giornate dedicate alla cultura, e ai libri in particolare, vedono l’Amministrazione comunale locale lavorare in sintonia con il network Borghi della lettura e la Pro Loco di Macchiagodena.