TERRORISMO ISLAMICO, A ISERNIA L'INGRESSO IN ITALIA DELLA 19ENNE TAFALLARI ARRESTATA A MILANO - Molise Web giornale online molisano
E' accusata di reclutare minorenni per la Guerra Santa

Terrorismo islamico, a Isernia l'ingresso in Italia della 19enne Tafallari arrestata a Milano

Si chiama Bleona Tafallari, ha 19 anni, è nata in Kosovo e ha vissuto in Molise, a Isernia. E' stata arrestata a Milano con un blitz della polizia con un'accusa pesante, anche ma non solo per la sua età: terrorismo internazionale. Sarebbe, secondo le accuse formalizzate dal gip Carlo Ottone De Marchi - che ha firmato la richiesta del procuratore aggiunto antiterrorismo Alberto Nobili e del pm Leonardo Lesti - organica all'organizzazione dei 'Leoni dei Balcani', leggi una delle costole dello Stato Islamico. E in questo ruolo ha, negli ultimi mesi, attivamente cercato di portare nuove braccia alla causa della jihad, facendo proselitismo anche tra ragazze minorenni e rilanciando ogni possibile contenuto video, da quelli degli attentati alle immagini di donne guerrigliere con i kalashnikov in mano, avendo in atto, scrive il gip "un processo di forte radicalizzazione religiosa che l'avrebbe portata ad assumere posizioni di adesione allo Stato islamico, nonché al desiderio, poi effettivamente realizzato, di andare in sposa ad un "mujaheddin" e di entrare così a far parte di una organizzazione di donne dedite ad attività di propaganda e di sostegno alle organizzazioni terroristiche salafite". L'arresto è avvenuto in via Padova, nel cuore di uno dei quartieri più multietnici di Milano che da anni cerca di scrollarsi di dosso le indagini che portano al terrorismo islamico, dal caso Abu Omar in poi. "Furba e manipolatrice", così l'ha definita il procuratore Nobili.

Le immagini che abbiamo al momento di Bleona Tafallari mostrano molto poco: una giovane, esile donna, completamente ricoperta dal niqab che lascia intravedere solo gli occhi. Ma di lei, attraverso una massiccia operazione di intelligence, sappiamo molto altro. Ecco chi è l'ultima - in ordine di tempo - presunta terrorista arrestata in Italia.

 

Bleona Tafalari - ma lei nelle chat Telegram con le ragazze che vuole istruire si fa chiamare 'leonessà o 'sposa pellegrinà è nata in Kosovo il 3 maggio del 2002- Ha almeno un fratello e una sorella. Ha un marito, Perparim Veliqi, che vive in Germania con il quale è in costante contatto, e che a sua volta entra nella rete di relazioni dell'attentatore di Vienna. Bleona con sua sorella arriva a Malpensa con un volo da Pristina il primo agosto scorso, dichiarando di essere in Italia per il rinnovo dei documenti di identità. All'aeroporto trovano il loro fratello Mirivan, che vive a Milano in un appartamento di via Padova di un uomo italiano, che aveva regolarmente fatto la segnalazione di ospitalità nel settembre 2020. "Nell'occasione Tafallari Bleona era vestita con il niqab che le lasciava scoperti i soli occhi", notano gli investigatori. (fonte Repubblica)