INTERVISTA A PALMA SPINA. IL TALENTO MOLISANO RACCONTA LA SUA VITA TRA PALCO E REALTà - Molise Web giornale online molisano
giovedì, 08 dicembre 2016
Intervista a Palma Spina. Il talento molisano racconta la sua vita tra palco e realtà

“Prima che un’attrice teatrale e una scrittrice di testi sono innanzitutto una lettrice e una spettatrice” dice Palma Spina, un talento tutto molisano oltre che una donna spumeggiante e sui generis sempre con il sorriso. Di Gildone, non tradisce affatto le sue origini e, durante l’intervista si lascia andare a qualche espressione dialettale mentre gesticola con fare delicato senza esibizionismi.

Un’artista abituata a stare sulla ribalta, ma che non ama stare al centro dell’attenzione “mettendosi in mostra” quanto basta, giusto il tempo di uno spettacolo nel quale porta se stessa e la quotidianità che vive enfatizzandola con il solo obiettivo di suscitare le risa di chi guarda le sue performance sul palco. Nei suoi testi di cui lei è autrice e interprete non manca qualche sferzata di ironia piazzata al punto giusto con l’obiettivo magari di destare più di qualche coscienza tra il pubblico, magari sopita, rassegnata e dimentica ad indignarsi su ciò che accade intorno.

“La mia non è una vita eccezionale ma assolutamente comune, pertanto, non ho la presunzione di parlare di me nei testi che scrivo e interpreto. Lo trovo banale e poco interessante. Io semplicemente osservo dei tipi e li metto in scena “colorandoli” a mio modo” dice l’attrice molisana mentre giocherella con i suoi occhiali da vista dalla montatura color verde bottiglia.

Palma Spina è una donna dalla personalità genuina e semplice, amante del cinema in primis e del teatro poi, del quale, però, non ha fatto il centro della sua vita. “La realtà è il più bello spettacolo del mondo con personaggi inconsapevoli di recitare una parte perché fin troppo naturali e liberi di essere e di cui io sono spettatrice ogni giorno senza fare la fila al botteghino” - dice Palma sorridendo con le scocche rosse e un pizzico di emozione – “La vita vera è puro teatro e non si può rappresentare perché è commedia già così com’è e tu non puoi fare altro che viverla e magari a volte farti anche una grassa risata”.

La versatile attrice molisana dal ’99, anno d’inizio della sua carriera artistica quando scrive la sua prima sceneggiatura per il lungometraggio “Scusate il disagio”, ad oggi, ha collezionato numerosi premi e riconoscimenti che hanno contribuito a renderla nota non solo in Molise ma nell’intera penisola. La stessa Valeria Valeri nel 2007 ad Orgiano, premiandola in occasione del suo primo debutto come attrice, la sprona a non cambiare il suo modo personalissimo di recitare.

“Il vero attore deve avere la capacità di rendere vero qualcosa di finto mettendoci l’anima, se non si fa questo il pubblico se ne accorge e ti fa tana” - risponde Palma Spina convinta, alla domanda su quali sono le caratteristiche che fanno di un artista un bravo attore e continua – “Non a caso ho deciso volutamente di abbattere “la quarta parete” con il pubblico rivolgendomi ad esso direttamente senza filtri e soprattutto senza nascondermi dietro una maschera, pur consapevole che in questa maniera sono più soggetta al loro giudizio e quindi meno al sicuro”.

Alla domanda se esiste una cultura del teatro in Molise e cosa cambierebbe, l’attrice risponde:”In Molise la cultura del teatro c’è, ma i molisani andrebbero maggiormente rispettati. In questa regione manca un centro di produzione teatrale e si continua ad acquistare spettacoli senza, invece, vendere i nostri, proprio perché impossibilitati a produrne. In questa maniera resteremo dei colonizzati d’arte a vita rimanendo autistici e quindi chiusi ad uno scambio artistico con quelle realtà esterne a noi e più avanti. Pertanto, si acquista solo senza produrre ricchezza”.

Appuntamento con l’attrice e autrice molisana il 26 dicembre prossimo a Petrella Tifernina per lo spettacolo che ancora una volta la vedrà autrice e protagonista del monologo, “Il conto di Natale. Come sopravvivere alle feste” accompagnata alla chitarra dal musicista molisano Enrico Varriano.

Prossimamente Palma si recherà per un breve periodo in Spagna alla ricerca di un’ispirazione per la stesura del suo terzo romanzo.
di Laura D'Ambrosio

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate

  • 'Earth Hour 2018': a lume di candela per amore della Terra 'Earth Hour 2018': a lume di candela per amore della Terra
    Città, paesi, Associazioni in tutto il mondo, hanno spento le luci  ieri 24 marzo, alle 20,30 per un’ora. Anche in Molise diverse gli enti che hanno partecipato all'iniziativa, tra cui le Associazioni Pianeta Genitori di Venarotta (AP), Comitato art.21,  Ambiente Basso Molise e l’ Altr@Guglionesi, che...