CASTELMAURO, AMBULANZA SENZA MEDICO A BORDO: LA PROTESTA DI 14 SINDACI - Molise Web giornale online molisano

Castelmauro, ambulanza senza medico a bordo: la protesta di 14 sindaci

La protesta per chiedere spiegazioni sulla demedicalizzazione della postazione 118 che serve i loro comuni. «Abbiamo denunciato la situazione, ma senza avere risposte». 
 
 
I Sindaci afferenti alla Casa della Salute di Castelmauro minacciano di restituire la fascia tricolore per proteste dopo aver discusso sulla situazione relativa alla carenza di servizi sanitari e assistenziali dei cittadini.
«Innanzitutto, in quanto autorità sanitarie locali - affermano - nell’interesse di tutelare e di avere contezza dei livelli di assistenza sanitaria garantiti alle popolazioni delle nostre Comunità, stiamo chiedendo alle Autorità ed alle strutture preposte il motivo per il quale sia stata demedicalizzata la postazione di 118 che serve i nostri comuni». 
Una grave assenza, dunque, quella di un medico a bordo dell’ambulanza del 118 di Castelmauro, che resta l’unico presidio per la sicurezza delle malattie tempo dipendenti a favore di una popolazione prevalentemente anziana.
«Sulla situazione - proseguono - già denunciata a tutti gli organi di Governo, alle istituzioni locali, al Presidente/commissario Toma, alla direzione sanitaria oltre che alla Procura della Repubblica, non abbiamo ricevuto una minima risposta o motivazione rispetto a questi tagli di un servizio fondamentale, più che essenziale. Senza risposte adeguate, non ci fermeremo e non disdegneremo forme di lotta e di protesta».
 
La nota è firmata dai sindaci di: Acquaviva Collecroce, Castelbottaccio, Castelmauro, Civitacampomarano, Guardialfiera, Lucito, Lupara, Mafalda, Montecilfone, Montefalcone, Montemitro, Palata San Felice del Molise, Tavenna.