AUMENTO CASI COVID, COLAGIOVANNI: "SERVONO AIUTI ALLE ATTIVITÀ COMMERCIALI" - Molise Web giornale online molisano

Aumento casi Covid, Colagiovanni: "Servono aiuti alle attività commerciali"

«Senza ristori e con l'aumento dei contagi da Covid, le attività commerciali sono rimaste vuote e le associazioni sportive hanno interrotto le proprie attività: servono aiuti dal Comune». Le parole di Salvatore Colagiovanni, consigliere di opposizione.

 

Un intervento deciso in favore delle attività produttive della città e delle associazioni sportive, soprattutto per quelle che hanno in gestioni gli impianti, operanti nel territorio di Campobasso. È questo che servirebbe ai campobassani che operano in tali settori, secondo Salvatore Colagiovanni, consigliere di opposizione al Comune di Campobasso.  

La crescita dei contagi spaventa e, seppur il Governo non abbia proceduto a chiusure, come successo nei due anni precedenti, molti cittadini si sono messi in auto-isolamento; «è sufficiente fare un giro per la città e si può notare, soprattutto nelle ore pomeridiane, come le strade siano semi-deserte e le attività commerciali vuote - afferma Colagiovanni - Inoltre, molte associazioni sportive hanno interrotto le proprie attività e le strutture di chi non le ha sospese lavorano a ritmi ridotti».

«Il Governo, non prevedendo chiusure, si è anche sottratto alle attività di ristoro. È indispensabile un aiuto da parte dell’amministrazione comunale di Campobasso, al fine di permettere alle attività commerciali di poter respirare e arrivare a fine mese con la possibilità almeno di pagare le spese, anche alla luce dei forti rincari di energia e gas. Così come occorrerebbe permettere alle associazioni sportive, all’interno delle quali collaborano tanti professionisti, di poter sopravvivere a un momento davvero difficile».

«Mi auguro - conclude - che l’amministrazione comunale di Campobasso prenda seriamente in ipotesi questa possibilità di prevedere aiuti per le attività commerciali e le associazioni sportive del capoluogo».