CAMPOBASSO: SANT'ANTONIO ABATE PER IL SECONDO ANNO NIENTE FESTEGGIAMENTI A CAUSA DEL COVID - Molise Web giornale online molisano

Campobasso: Sant'Antonio Abate per il secondo anno niente festeggiamenti a causa del covid

Oggi 17 gennaio 2022 ricorre la festa di Sant'Antonio Abate, molto sentita a Campobasso. Ha origini antichissime e cade nel pieno della stagione invernale. Sant'Antonio Abate é protettore del fuoco e degli animali domestici, quindi era tradizione la benedizione degli animali verso mezzogiorno, poi veniva acceso un grande falò che veniva benedetto dal parroco, a devozione del Santo.
Nel pomeriggio si svolgeva la processione lungo le strade del quartiere a cui seguiva la celebrazione di una Messa Solenne. Dopo i riti religiosi si dava inizio alla festa profana e al divertimento visto che in questo giorno inizia anche il carnevale, i residenti del posto si radunavano nella piccola piazza antistante la chiesa dove non potevano mancare il buon cibo come i cavatelli conditi con sugo di carne di maiale, le fave cotte, un buon bicchiere di vino rosso, poi la musica con i canti popolari in dialetto campobassano e a chiudere la serata con tanta ironia le maitunate di Nicola Mastropaolo che come sempre  in questa serata anche se fredda si respirava un'atmosfera quasi magica tra lo scoppiettare e il calore del fuoco, l'allegria e i profumi delle vivande. Purtroppo a causa del covid anche quest'anno per la seconda volta tutto questo resta solo un ricordo.
Questa sera nella chiesa di Sant'Antonio Abate alle ore 18 sarà celebrata una Santa Messa Solenne dall'Arcivescovo monsignor Giancarlo Maria Bregantini e dal parroco don Ugo Iannandrea  nel rispetto di tutte le norme anti-covid. Con la speranza che il prossimo anno si possa tornare a festeggiare insieme. 
E come si suol dire a Campobasso:
"A megl a megl all'ann ch ve"
Antonietta Morelli