CAMPOBASSO, PROCESSIONE DEL VENERDÌ SANTO: TUTTI I DETTAGLI DELL'EVENTO - Molise Web giornale online molisano

Campobasso, processione del Venerdì Santo: tutti i dettagli dell'evento

L’attesa e l’emozione che accompagnano il ritorno della Processione del Venerdì Santo a Campobasso, sono palpabili in tutta la città che non vede l’ora di potersi riappropriare di una delle sue tradizioni più sentite, nel pieno rispetto di quanto previsto in materia soprattutto di prevenzione sanitaria legata alla pandemia.

“Campobasso e la sua gente hanno coltivato con pazienza e avvedutezza la grande passione che caratterizza il nostro modo di intendere e vivere le tradizioni che ci contraddistinguono. – ha dichiarato il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina -  Nonostante il lungo periodo pandemico, il legame viscerale con gli appuntamenti che storicamente evocano la forza popolare delle nostre tradizioni si è, se possibile, accresciuto e maturato, rafforzandosi proprio intorno a quella forte mancanza di condivisione sociale, religiosa e culturale che ha scandito, nostro malgrado, il calendario degli anni passati. Con la Processione del Venerdì Santo Campobasso torna a fare sentire la sua voce in strada e nelle piazze, - ha aggiunto il sindaco - il suo canto, il suo cuore e il suo senso di appartenenza e possiamo esser certi che tutta la cittadinanza saprà mostrarsi rispettosa delle modalità previste per permettere lo svolgimento in sicurezza della processione dopo ben due anni di assenza.”

I cantori che costituiranno il Coro dovranno essere muniti di green pass rafforzato e dovranno indossare le mascherine per tutta la durata della processione. Stessa cosa dicasi per chi parteciperà alla processione in qualità di portatore delle statue ed altro.
Per il resto, lungo tutto il percorso che non prevede variazioni rispetto al solito, chi assisterà alla processione, si dovrà attenere alle modalità anti contagio previste per tutti gli eventi con concentrazione di massa, ovvero bisognerà prendervi parte indossando, anche all’aperto, la mascherina.

Intanto, per ciò che riguarda la circolazione e la sosta dei veicoli sulle strade interessate all’evento, la stessa sarà disciplinata come dettagliato nell’ordinanza firmata dal Comandante della Polizia Municipale, Luigi Greco, ovvero:

·dalle ore 14:00 e fino a terminate esigenze l’istituzione del divieto di sosta da realizzarsi mediante la segnaletica stradale verticale indicante “divieto di sosta” in Via Marconi, Via Sant’Antonio Abate (da Largo San Leonardo all’intersezione con Via Marconi), Largo San Leonardo, Via Ziccardi, Salita San Paolo, Via Cannavina, Via Ferrari, Piazza Battisti, Via Mazzini (da Piazza Battisti all’intersezione con Via Umberto I), Via Umberto I, Piazza Cuoco (area prospiciente la stazione ferroviaria), Via Cavour, Corso Bucci, Piazza D’Ovidio, Piazza V. Emanuele II (dal civico 11 all’intersezione con Via Nobile/Viale Elena), Viale Elena (dall’intersezione con Piazza V. Emanuele II/Via Nobile all’intersezione con Via Albino/Via Scatolone), Via Scatolone, Piazza della Vittoria, Corso V. Emanuele II, Piazza Pepe;

·dalle ore 14:00 e fino a terminate esigenze l’istituzione del divieto di sosta da realizzarsi mediante la segnaletica stradale verticale indicante “divieto di sosta” sul tratto di strada che collega Piazza della Repubblica e Piazza della Vittoria e che fiancheggia l’edificio ex Ospedale Cardarelli, e sulla Stradina Asrem che riconduce in Via Petrella;

·a partire dalle ore 17:00 e in relazione all’avanzamento della Processione e fino a terminate esigenze l’istituzione del divieto di transito da realizzarsi mediante la segnaletica stradale verticale indicante “divieto di transito” sulle seguenti strade interessate al Processione: Via Santa Maria della Croce, Via Roma (dall’intersezione con Via Pientrunto all’intersezione con Via Marconi), Via Palombo, Via Marconi, Via Firenze, Via Sant’Antonio Abate (da Largo San Leonardo all’intersezione con Via Marconi), Largo San Leonardo, Via Ziccardi, Salita San Paolo, Via Cannavina, Via Ferrari, Piazza Battisti, Via Cardarelli (da intersezione con Via Garibaldi a Piazza Battisti con esclusione dei residenti su Via Cardarelli, Via Larino, Via degli Orefici, Via Buozzi), Via Mazzini (da Piazza Pepe all’intersezione con Via Garibaldi), Via Umberto I, Piazza Cuoco, Via Cavour, Via Herculanea, Via Gazzani, Via M. Bologna (dall’intersezione con Via Trivisonno all’intersezione con Via Gazzani con esclusione dei residenti su Via M. Bologna), Via G. Battista Vico (con esclusione dei residenti su Via G. B. Vico, Via Novelli, Via Salvemini), Viale Manzoni (dall’intersezione con Via Leopardi all’intersezione con Via Trivisonno/Via M. Bologna), Via Scardocchia Via De Sanctis (con esclusione dei residenti su Via De Sanctis, Via G. B. Vico, Via Novelli, Via Salvemini), Corso Bucci, Piazza D’Ovidio, Piazza V. Emanuele II (dal civico 11 all’intersezione con Via Nobile/Viale Elena e dal civico 1 al civico 10), Viale Elena (dall’intersezione con Piazza V. Emanuele II/Via Nobile all’intersezione con Piazza Falcone e Borsellino), Via Scatolone, Piazza della Vittoria, Via Petrella (dall’intersezione con Piazza della Vittoria al civico 14), Corso V. Emanuele II, Via Roma (da intersezione con Via Trieste a Piazza della Vittoria) Via De Attellis, Via Verdone, Piazza Pepe.

Per garantire lo svolgimento regolare della Processione sono previste le chiusure al traffico nelle seguenti intersezioni con il conseguente obbligo direzionale per i veicoli:

-         Via Roma/Via Pietrunto obbligo direzionale Via Roma per Via Monforte;

-         Corso Vittorio Emanuele II/Via Palombo obbligo direzionale Corso Vittorio Emanuele II per Via Pietrunto;

-         Via Firenze/Via Monforte obbligo direzionale per Via Monforte;

-         Viale del Castello/Salita San Paolo obbligo direzionale per Viale del Castello;

-         Via Cardarelli/Via Garibaldi obbligo direzionale Via Garibaldi per Piazzale Palatucci, con esclusione dei residenti su Via Cardarelli, Via Larino, Via degli Orefici, Via Buozzi;

-         Via Mazzini/Via Garibaldi obbligo direzionale Via Mazzini per Piazza San Francesco;

-         Via G. Battista Vico/Piazzale Carile obbligo direzionale Tangenziale est, oppure via G. B. Vico per San Giovanni con esclusione dei residenti su Via G. B. Vico, Via Novelli, Via Salvemini);

-         Via De Sanctis/Via Scardocchia (con esclusione dei residenti) obbligo per Via De Sanctis, Via G. B. Vico, Via Novelli, Via Salvemini;

-         Viale Manzoni/Via Leopardi obbligo direzionale per Viale Manzoni - Via Scardocchia;

-         Via Trivisonno/Via M. Bologna obbligo direzionale per Viale Manzoni - Via M. Bologna

-         Via P. Di Piemonte/Piazza Falcone e Borsellino obbligo direzionale per Via Duca D’Aosta;

-         Piazza della Repubblica/Piazza della Vittoria obbligo direzionale per Stradina Asrem- Via Petrella;

-         Via Roma/Via Trieste obbligo direzionale per Via Trieste.

Per tutti gli spostamenti in ingresso verso il centro città e in uscita si consiglia l’utilizzo delle tangenziali