ISERNIA, AL VIA DA DOMANI LA DISCUSSIONE SULL'EMERGENZA SANITARIA AD ALTO RISCHIO IN AMBIENTE IMPERVIO - Molise Web giornale online molisano

Isernia, al via da domani la discussione sull'emergenza sanitaria ad alto rischio in ambiente impervio

Nelle giornate del 22-23-24 aprile 2022 presso l’Auditorium di Isernia e la sede della Protezione Civile Regionale di Campochiaro si svolgerà il workshop internazionale dal titolo “l’emergenza sanitaria ad alto rischio in ambiente impervio”.
 
Il workshop si inserisce fra le attività promosse dal progetto di cooperazione internazionale To Be Ready, finanziato con il Programma INTERREG IPA CBC Italia – Albania – Montenegro, volte alla crescita professionale degli operatori, su un tema particolarmente sentito, come quello delle maxi emergenze di tipo sanitario in ambienti confinati ed impervi.
 
L’evento nasce dalla collaborazione tecnico-scientifica con il Corpo Nazionale di Soccorso Alpino – Servizio Regionale del Molise, nell’ambito delle competenze didattiche e pratiche che lo identifica, ai sensi della legge 74/2001, quale struttura di Protezione Civile preposta alla formazione ed al soccorso sanitario in contesti di emergenza sanitaria ad alto rischio in ambiente impervio.
 
L’evento si sviluppa su tre giornate, la prima presso l’Auditorium di Isernia dove avrà luogo un incontro in presenza, ed on line per i partners stranieri, con numerosi ospiti di livello internazionali, esperti sulle tematiche degli scenari critici e tecniche d’emergenza sanitaria.
A seguire nelle giornate del 23 e 24 aprile presso la sede del Centro Funzionale Decentrato del Molise di Campochiaro, si svolgeranno le fasi pratiche con la realizzazione di scenari operativi sui quali intervenire con algoritmi operativi sanitari internazionali.
 
La tematica generale delle tre giornate di attività è quella della gestione delle emergenze, ed in particolare delle maxi emergenze e medicina delle catastrofi, tematica toccata dal progetto To Be Ready che ha consentito, fra l’altro, di sviluppare una piattaforma informatica con una componente di intelligenza artificiale per la creazione degli scenari di evento e collegare a questi procedure operative standard d’intervento. Il sistema di protezione civile regionale ed il servizio di emergenza 118/112 dell’intero partenariato hanno l'opportunità di approfondire la tematica, confrontarsi con i più grandi esperti del settore e trasferire il know-how agli operatori.
 
La fase pratica del workshop è orientata all’ambiente impervio ed ostile, sia legato alla morfologia del territorio naturale (montagna, grotta, forra) sia al territorio normalmente antropizzato, ma reso impervio da eventi calamitosi quali alluvioni, terremoti, valanghe, nel quale il personale sanitario è chiamato ad intervenire in occasione delle maxiemergenze di Protezione Civile.
 
Il format didattico è concepito con connotazione fortemente pratica, con coinvolgimento dei discenti in scenari simulati e casi clinici mutuati da eventi reali.
 
L’intero evento è accreditato ECM per le professioni mediche, infermieristiche e psicologiche, per un totale di 50 operatori; nelle tre giornate di evento sarà possibile partecipare per un pubblico non operativo in modalità “osservatore”, infatti l’evento sarà ad accesso libero.
 
Di seguito i pdf della brochure e della planimetria: