ZOOTECNIA, MONTERODUNI: DIMEZZAMENTO CANONE PASCOLO PER GLI ALLEVATORI - Molise Web giornale online molisano

Zootecnia, Monteroduni: dimezzamento canone pascolo per gli allevatori

 Coldiretti Molise accoglie positivamente la decisione della Giunta comunale di Monteroduni (Isernia) che, dietro impulso del Sindaco Nicola Altobelli, nella seduta del 20 aprile u.s., ha ridotto il canone della fida pascolo, il pagamento dovuto dagli allevatori che utilizzano i pascoli di proprietà del comune, del 50%. Nel dettaglio la Giunta ha fissato per l’anno 2022 il canone di € 15 per ettaro/anno, per allevatori residenti nel Comune di Monteroduni, e di € 20 per quelli non residenti nel comune stesso.

Una decisione, questa, che, secondo Coldiretti, costituisce un positivo segnale di vicinanza verso le imprese zootecniche, messe a dura prova dalla crisi generata dalla pandemia degli ultimi due anni cui si è aggiunta anche la guerra in Ucraina.

Una situazione ormai insostenibile per gli imprenditori agricoli e zootecnici, costretti a lavorare sotto i costi di produzione, a causa del bassissimo prezzo del pagamento del latte alla stalla, come anche della carne, che va a sommarsi ad una inarrestabile crescita delle spese, a cominciare da quelli per l’energia, passando per i foraggi, indispensabili ad alimentare gli animali, fino ai concimi e tutto quanto serve per condurre un’azienda.

Inoltre, come se ciò non bastasse, resta più che mai attuale il problema dei danni causati dai cinghiali che distruggono interi appezzamenti di campi coltivati, costringendo sempre più spesso gli allevatori ad acquistare il foraggio che altrimenti potrebbero produrre autonomamente.