CONCORSO ASREM, I SINDACATI SEGNALANO ANOMALIE SULLO SVOLGIMENTO DELLA PROVA - Molise Web giornale online molisano

Concorso Asrem, i Sindacati segnalano anomalie sullo svolgimento della prova

 

Le Organizzazioni Sindacali hanno ricevuto numerosissime segnalazioni in  merito a forti disguidi avvenuti durante lo svolgimento del concorso indetto dall’Asrem,  svolto nei giorni precedenti a Roma.

"Sono segnalazioni - scrivono i Sindacati -che attengono al corretto svolgimento del concorso, parliamo di  cattivo funzionamento della strumentazione tecnologica, di assenza dell’adeguata  vigilanza, propedeutica ad un sereno svolgimento della prova concorsuale e alle pari  opportunità di espressione delle competenze dei candidati. 

Inoltre la gestione dal punto di vista logistico dei tempi e delle esigenze dei  concorrenti è stata pressoché carente, parliamo di mancata assistenza a candidate in  stato di gravidanza, di difficoltà di utilizzo dei servizi igienici e tanto altro. Alla luce delle testimonianze raccolte - continuano - le scriventi Organizzazioni Sindacali  stigmatizzano il metodo organizzativo con il quale l’Asrem ha organizzato e svolto questo  concorso, chiedendo alla stessa Azienda Sanitaria di verificare se le procedure  utilizzate dalla società specializzata, alla quale è stato dato in gestione lo svolgimento  del concorso, fossero quelle adatte. 

Prevedere, in caso di accertamento di inadempienze da parte di detta società, un  sistema sanzionatorio per tutte quelle cause che potrebbero aver determinato il confuso  svolgimento del concorso e che restituisca dignità ai concorrenti e all’Asrem, soggetto  giuridico che ha bandito il concorso. 

Le scriventi Organizzazioni Sindacali, inoltre,  - concludono - si rendono disponibili verso tutti quei  concorrenti che si sentano lesi nel loro diritto al naturale svolgimento della prova  concorsuale, nella messa a disposizione dei propri uffici legali per le consulenze del caso  e, nel caso di accertamento di condizioni di illegittimità, ad eventuali azioni legali".