FEMMINICIDIO DE CESARE, INDISCREZIONI DALL'AUTOPSIA: FATALI LE COLTELLATE AL CUORE - Molise Web giornale online molisano

Femminicidio De Cesare, indiscrezioni dall'autopsia: fatali le coltellate al cuore

Romina De Cesare non è morta soffocata, ma per effetto delle tre coltellate al cuore e al fegato. Sono queste le indiscrezioni trapelate dell'autopsia eseguita ieri sul suo corpo dal medico legale Gabriele Margiotta. É così che il 38enne Pietro Ialongo avrebbe messo fine alla vita della donna che diceva di amare  all'interno di un'abitazione in pieno centro storico a Frosinone. 

Sul corpo della ragazza anche segni di strangolamento, prova che Romina prima di morire ha provato in ogni modo a difendersi ma purtroppo alla fine ha prevalso la forza fisica del suo aguzzino.

Ieri sera intanto c’è stata una veglia di preghiera organizzata dalla comunità di San’Egidio nella chiesa di San Benedetto a Frosinone. Oggi pomeriggio alle 16 e 30 i funerali della ragazza nel suo paese di origine a Cerro al Volturno in provincia di Isernia.