DIDATTICA INNOVATIVA, A TERMOLI L’HAKATHON NAZIONALE: IN ARRIVO SCUOLE DA TUTTA ITALIA - Molise Web giornale online molisano

Didattica innovativa, a Termoli l’hakathon nazionale: in arrivo scuole da tutta Italia

Si terrà a Termoli, presso l’istituto Boccardi Tiberio, un importante incontro nazionale sulle metodologie didattiche innovative.

L’appuntamento è con l’hakathon che si terrà dal 18 al 20 maggio.

L’evento rientra nell’ambito delle attività della Rete di scuole per le metodologie didattiche innovative di cui l’istituto termolese è scuola Polo.

L’incontro prevede la partecipazione di scuole da tutta Italia con delegazioni di studenti e docenti. In particolare,  saranno coinvolti gli istituti: IC di Boscotrecase (Napoli), L’IC“Pertini-Santoni” di Crotone, l’ IC “R. Marchini” di Caprarola (Viterbo), il Liceo Classico “A. D’Oria” di Genova, l’IcC“Santa Margherita” di Giampilieri Superiore (Messina), il Liceo Classico e Linguistico “G. Mazzini” di Genova,  l’I.C. di Brolo (Messina), il Liceo Statale “F. De Sanctis” di Tran, l’; IIS “Pentasuglia” di Matera oltre al Boccardi Tiberio.

Alcuni di questi istituti saranno collegati a distanza mentre altri saranno presenti sul territorio con delegazioni di studenti e docenti.

I lavori cominciano il giorno 18 maggio alle ore 10 presso il Martur Resort di Termoli. Dopo i saluti istituzionali del Dirigente Titolare Usr Molise, Anna Paola Sabatini, ci saranno gli interventi della Direzione per le l’Innovazione Digitale del Ministero per l’Istruzione , della Dirigente Scolastica dell’IIS Boccardi-Tiberio, Concetta Cimmino; del Referente PNSD Molise, Giuseppe Lanese; del Referente Equipe formative territoriali, Marco Di Paolo; del Sindaco di Termoli, Francesco Roberti e del Presidente DiCultHer, Carmine Marinucci.

Sarà poi la volta degli studenti che presenteranno i percorsi realizzati nelle  scuole di appartenenza.

Alla fine della mattinata, il preside del Boccardi Tiberio darà l’inizio della Hackathon che si terrà in modalità mista, alcuni in presenza presso l’IIS Boccardi Tiberio ed altri a distanza nelle rispettive scuole: in pratica gli studenti si sfideranno, riuniti in team misti, nei successivi giorni su un problema al fine di trovarne la soluzione sperimentando il team working, la collaborazione, in una  una dimensione concretamente innovativa dell’apprendimento-insegnamento.

“La presenza di tante scuole da tutta Italia – spiega il dirigente del Boccardi Tiberio, Concetta Cimmino – è motivo di orgoglio per la nostra comunità scolastica. Ancora una volta il nostro istituto è al centro di sperimentazioni didattiche che pongono gli studenti davanti a nuove sfide come quelle che i nostri studenti dovranno affrontare nel mondo del lavoro. La nostra scuola intende prepararli sin da subito a cimentarsi con problemi non teorici ma “in situazione” lavorando in team, perché la scuola non è solo aule e cattedre ma è affrontare la vita di tutti i giorni con spirito proattivo e con consapevolezza di sè”.