ISERNIA, RIUNIONE DEL COMITATO PER LA SICUREZZA PUBBLICA: AL VAGLIO NUOVE MISURE DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITÀ - Molise Web giornale online molisano

Isernia, riunione del Comitato per la Sicurezza Pubblica: al vaglio nuove misure di contrasto alla criminalità

Dalla riunione è comunque emerso un quadro di criminalità «non allarmante, reso possibile dall'impegno delle Forze dell'Ordine»

 

Riunione, oggi in Prefettura, del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica, presieduta dal Prefetto Gabriella Faramondi, che ha visto la partecipazione dei vertici provinciali delle Forze di Polizia, di rappresentanti della Provincia e del Comune di Isernia, nonché della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Isernia.

In continuità con precedenti riunioni dedicate al monitoraggio del fenomeno dei reati predatori e alla individuazione delle necessarie misure da mettere in campo, l’incontro è stato teso ad esaminare in particolare i recenti episodi di rapina ai danni di esercizi commerciali verificatisi nel Comune capoluogo, l’ultimo dei quali proprio nella mattinata odierna, che stanno destando particolare preoccupazione nella popolazione.

Nel corso dell’incontro la disamina dei dati, riferiti in particolare ai furti e alle rapine, ha restituito un quadro complessivo di per sé non allarmante, reso possibile grazie all’intenso e straordinario impegno delle Forze di Polizia sul territorio, sia sul piano della prevenzione che del contrasto alla criminalità, nonché all’impegno corale e sinergico messo in campo dai diversi soggetti coinvolti, statali e locali.

È stata condivisa la necessità di proseguire nell’impegno già in essere della più ampia valorizzazione delle risorse disponibili, orientate in via prioritaria al servizio operativo, e di ottimizzazione degli interventi, attraverso una costante azione di coordinamento e di promozione di ogni necessaria forma di collaborazione con tutte le componenti istituzionali e le stesse comunità locali.

Peraltro, è da ascrivere proprio a questa azione corale, il mantenimento di un trend della criminalità predatoria che, sebbene si presenti in lieve aumento negli ultimi due anni, è comunque in linea con il periodo precedente la pandemia.

Il Rappresentante della locale Procura della Repubblica, presente all’incontro, ha espresso pieno apprezzamento per l’incessante e meritoria azione svolta dalle Forze di Polizia per assicurare una risposta efficace ed adeguata al bisogno di sicurezza della collettività, peraltro ampiamente confermata dalla tempestiva azione posta in essere nella mattinata odierna grazie alla quale sono stati arrestati alcuni soggetti, la cui posizione è al vaglio dell’Autorità Giudiziaria. 

È stato, inoltre, sottolineata la necessità di pervenire, come già preannunciato dai rappresentanti del Comune di Isernia in precedenti incontri, alla messa in esercizio entro tempi strettissimi del sistema di videosorveglianza in corso di realizzazione, che consentirà alla città di Isernia di contare su 47 nuove telecamere, distribuite nei punti nevralgici del centro urbano, che andranno ad aggiungersi alle 25 già presenti, per le quali sono previsti interventi di ripristino. Ulteriore impegno assunto dall’Amministrazione comunale, e di particolare valenza non solo in chiave deterrente ma soprattutto quale efficace supporto alle Forze dell’Ordine, è quello di installare anche sistemi di lettura targhe ai 5 varchi di accesso alla città.

Il verificarsi di condotte delittuose capaci di destare particolare preoccupazione nella cittadinanza, seppur nel quadro non allarmante sopra delineato, porta a rafforzare comune intento di proseguire nel percorso in atto, di massima valorizzazione delle risorse a disposizione, peraltro significativamente implementate negli ultimi mesi, e di promozione di nuove e ancor più incisive forme di collaborazione con tutti i soggetti coinvolti, ivi comprese le associazioni di categoria dei pubblici esercenti e comitati cittadini, disponibili ad offrire un utile contributo per raggiungere livelli sempre più elevati di sicurezza.