AUTORIZZAZIONI PARCHEGGI SUL LUNGOMARE NORD, IL M5S TERMOLI CHIEDE CHIAREZZA - Molise Web giornale online molisano

Autorizzazioni parcheggi sul lungomare Nord, il M5S Termoli chiede chiarezza

"Sul Lungomare Nord di Termoli ogni tanto c'è da raccontare qualcosa.".

A parlare i portavoce del Movimento 5 Stelle di Termoli.

"Da qualche tempo,  - dicono i 5 Stelle - nel silenzio di chi doveva vigilare, di fronte al Lido il Gabbiano erano comparsi dei cartelli di passo carrabile senza numero, autorizzazione e simbolo del Comune, attaccati a delle catene o addirittura ad un  cavalletto di legno che delimitavano degli spazi. Cartelli  oggi magicamente scomparsi dopo un post su fb e il deposito di una interpellanza.  Ora, il punto qual'è? È che dinanzi a tali spazi/ parcheggi ce ne sono altri delineati da strisce bianche destinati al parcamento degli scooter  . Quindi delle due l'una. O i parcheggi privati sono autorizzati o lo sono  quelli pubblici.

Perdere anche un solo parcheggio sul lungomare  nord - continua il M5S Termoli -  non è cosa da poco vista la scarsezza dei parcheggi e il poco comodo utilizzo della navetta pubblica. Inoltre se deve esserci un equilibrio tra parcheggi a pagamento e parcheggi gratuiti, la riduzione di questi ultimi comporta una riduzione anche degli altri con evidente  diminuzione degli introiti nelle casse comunali. Eventuali cessioni di aree comunali  a privati di cui ci ha reso edotti il Dirigente del settore patrimonio in Commissione ,  riguardanti proprio il Lungomare Cristoforo Colombo, cessioni  illustrate come economiche e vantaggiose per il Comune perché "strisce di terreno"  prive di valore economico e interesse per il Comune non lo sarebbero affatto perché, contrariamente,  le ripercussioni sarebbero di rilievo se inerenti tale zona. Ci auguriamo quindi che le cessioni  non la riguardino  perché non si tratterebbe di una semplice striscia ma di una  variazione consistente dello stato dei luoghi a detrimento del Comune ergo dei cittadini termolesi e a vantaggio esclusivo dei privati.  Proprio per capire e far luce - concludono -  abbiamo depositato una  interpellanza urgente con risposta orale nel prossimo Consiglio Comunale .Vi terremo informati auspicando medio tempore un più serrato controllo del territorio affinché non siano sempre i cittadini a dover segnalare e a dover prendere iniziative per  il sereno godimento della cosa Comune".