BROKEN LIGHTS: UNO SHOW PER TUTTI I MOLISANI - Molise Web giornale online molisano

Broken Lights: uno Show per tutti i molisani

Di Simone d’Ilio

Internet nella vita di tutti i giorni si sta ritagliando uno spazio sempre più ampio, soprattutto nel settore dell’intrattenimento e Broken Lights sta diventando una piccola realtà web della nostra regione. Per far comprendere al meglio ai nostri lettori gli argomenti da loro trattati, abbiamo intervistato Alessandro Prece, uno dei membri fondatori insieme a Danilo Skubin e Alessio Prisciantelli. Ad Alessandro abbiamo rivolto le seguenti domande:

-Alessandro, puoi raccontarci di Broken Lights?

"Broken Lights è una realtà nuova del Molise ed è incentrata sulla condivisione, dedicando uno spazio alle persone che vogliono raccontare le proprie storie. Questo significa che vogliamo, in qualche modo, innalzare il livello del Molise. Noi lavoriamo attraverso i social i quali ci permettono di raggiungere le persone di ogni target di età, in modo tale di scoprire delle affascinanti realtà nascoste che i cittadini molisani non conoscono. I membri dello staff di Broken Lights sono dieci e il tutto è nato in una pizzeria dove eravamo io e Danilo Skubin. Parlando del più e del meno delle nostre passioni, come la musica e varie realtà radiofoniche, ci siamo posti l’obiettivo di creare una radio web dedita alla musica e al commento di essa. Praticamente dopo ci siamo resi conto che volevamo fare qualcosa di più e per realizzarlo dovevamo investire tempo e denaro, soprattutto in attrezzature. Alla fine, abbiamo pensato di creare una cosa nuova e inedita per la nostra regione: un podcast. Da quest’idea abbiamo inizialmente chiamato i nostri cari amici ma dopo avevamo deciso di fare qualcosa di più costruito. Il tutto è basato su una chiacchierata amichevole e informale, creando un ambiente consono e molto disteso. Dopo aver detto tutto ciò vorrei condividere con voi una piccola chicca: Broken Lights dall’inglese vuol dire “lampadine rotte” e viene fuori proprio da una rottura di una lampadina durante il montaggio di un nostro set. All’inizio il nostro progetto doveva chiamarsi 86100 Radio, ricalcando le origini molisane."

-Cosa vi dedicate nello specifico?

"Noi ci dedichiamo a tutte le tipologie di persone attraverso interviste e dibattiti e ciò lo consideriamo il nostro punto di forza. Tutti possono raccontare delle storie e tutti possono avere un’esperienza passata che può aiutare qualcuno. Quindi a partire da un semplice ragazzino che ci mostra le nuove tendenze, arriviamo al più anziano che può far conoscere alle nuove generazioni delle vecchie ma affascinanti esperienze, riscoprendole."

-Cosa avete in cantiere per il futuro?

"Broken Lights è in continua evoluzione, abbiamo tante ambizioni future. Il nostro obiettivo è quello di realizzare delle vere e proprie dirette, come se fossero dei veri e propri show con cui possiamo interagire con più persone contemporaneamente dove anche il pubblico, volendo, può partecipare attivamente. Tutto ciò può essere possibile grazie a una piattaforma nuovissima chiamata TWITCH. Questa piattaforma è usata prevalentemente dai videogiocatori però, con l’acquisizione da parte di Amazon, sta diventando molto più inclusiva per nuove realtà, come dirette di concerti per fare un esempio rapido. TWITCH può permetterci di fare show in diretta con la piacevole aggiunta di quiz, sondaggi e giochi andando a comporre un talk show vero e proprio.Poi abbiamo in cantiere un altro progetto: a livello locale vogliamo creare degli eventi dal vivo che faccia conoscere il Molise in modo da dare un’opportunità ai ragazzi che vorrebbero emergere, visto che nella nostra regione le possibilità di farsi conoscere sono parzialmente negate."

CANALE YOU TUBE BROKEN LIGHTS: https://youtube.com/c/BROKENLIGHTS


Photo Gallery Broken lights