SANITÀ. TAVOLO REGIONALE 118, GIORDANO: «SI TRATTA DI EMERGENZA NELL'EMERGENZA, SOLO PICCOLI RITOCCHI» - Molise Web giornale online molisano

Sanità. Tavolo regionale 118, Giordano: «Si tratta di emergenza nell'emergenza, solo piccoli ritocchi»

Campobasso 12 luglio,  Mentre il sistema sanitario studia ancora strategie per fronteggiare l'ennesima ondata pandemica, si è riunito il tavolo tecnico regionale per discutere ancora di emergenza 118. «Si tratta, infatti, di emergenza nell'emergenza: la grave carenza

Antonella Giordano

organica dei medici del 118. Non si ferma la lotta per la sopravvivenza di questo indispensabile servizio,  specie in questo periodo in cui il territorio viene privato anche delle unità (USCA) create appositamente per fronteggiare la pandemia e non saturare gli ospedali» così, in una dichiarazione Antonella Giordano, Referente Regionale del Sindacato Medici Italiani (SMI),  riporta la discussione avvenuta  tra le organizzazioni sindacali dei medici e la Regione Molise.

«I medici del 118 lottano per un sistema d'emergenza territoriale efficiente e qualificato, attraverso la richiesta delle basilari tutele dei lavoratori, la giusta retribuzione e, non ultimo, l'adeguamento delle strutture che accolgono le unità operative che, ricordiamo, molto spesso, diventano anche ambulatori sempre aperti e a disposizione della cittadinanza. - continua la sindacalista - Alle richieste avanzate si è risposto con piccoli ritocchi in attesa del prossimo accordo integrativo regionale che, ci auguriamo, possa definitivamente porre fine all'esodo dei medici dal 118 e, al contempo, invogliare i giovani medici a lavorare nell'emergenza territoriale» conclude Giordano.