<![CDATA[Molise Web giornale online molisano]]>http://www.www.moliseweb.itit-IT <![CDATA[Accendete la televisione e correte in edicola, troverete il meglio del Molise]]> EVENTI

Il Molise ha garantita la mediaticità nazionale grazie a azioni che si son messe in campo con l’allora assessore Vincenzo Cotugno di concerto con l’Azienda Autonoma Soggiorno e Turismo del Molise. Spot, trasmissioni televisive e implementazione di reportage su riviste specializzate, hanno indiscutibilmente attratto turisti e alimentato l’interesse per il Molise da parte di produzioni televisive e cinematografiche che, a titolo gratuito, propongono attrattori divulgativi. Ultimamente la Framex, casa di produzione cinematografica, con il supporto di Maurizio Varriano delegato dall’Azienda Autonoma, ha realizzato un docufilm per le sale cinematografiche sul Parco Archeologico di Sepino, la transumanza e altri gioielli della Valle Tamaro. La sinergia con la direzione del Parco ha garantito immagini decisamente accattivanti e raccontato la bellezza immaginifica di luoghi dal valore archeologico e paesaggistico. Presto il prodotto cinematografico sarà nelle sale, non prima della proiezione proprio in quel di Sepino. Le musiche scelte per la narrazione sono state curate da Lino Rufo e Piero Ricci coadiuvato dal suo gruppo. Ma non è certamente tutto! Qualche giorno addietro le telecamere di Rai Uno hanno ancora registrato le immagini della costa e saranno il 26 luglio prossimo a Jelsi. Le trasmissioni interessate sono “Camper” e “Agorà Estate”. Il 22 luglio e seguentemente Termoli, Campomarino, Montenero di Bisaccia e Petacciato mostreranno la loro capacità di attrarre turisti grazie alle loro splendide spiagge raccontate da la spigliata e brava Elisa Silvestrin. “Agorà estate” il 26 mattina a partire dalle ore 9,00 in diretta, sarà a spandere nell’etere televisivo di Rai Uno la bellezza della Festa Jelsese di Sant’Anna con i suoi carri di grano. Maurizio Varriano accompagnerà l’ecclettico Paolo Notari che non mancherà di stupire con le sue dirette esplosive. Il 6 agosto ancora su Rai Uno, sempre Maurizio Varriano accompagnerà la bravissima Valentina Caruso in quel della Città antica di Altilia, immagini di Michele D’Elia. Anche le telecamere di Mediaset sono già pronte per un lungo viaggio nella regione della biodiversità e Luca Sardella tornerà per far visita all’azienda “Nuit Fruit “dei f.lli Papa in quel di Monteroduni. Domani 20 e domenica 21 luglio Mario Placidini conTV2000 tornerà a parlare di Termoli a partire dalle ore 12.15.

Vetrine che significativamente accendono i fari su una regione che investe cifre inadeguate sulla sua promozione ma che grazie alla sua incredibile biodiversità regala suggestioni e paesaggi mozzafiato, purtroppo sotto attacco da speculazioni energetiche che non porteranno beneficio ma solo razzia di verde, di terreni agricoli, di biodiversità. Settembre vedrà i tratturi e la transumanza ancora su importanti riviste quali la trentennale “Itinerari e Luoghi “edito da Itinerari Editoriale di Lucia Iannucci, penna e editore memorabile del turismo esperienziale e in camper. Nel numero di giugno/luglio 2024 della premiata rivista “II Folklore d’Italia” di proprietà della Federazione Italiana Tradizioni Popolari uno spaccato sulla Carrese di Larino con foto di Guerino Trivisonno e sulla restanza giovanile di due professionisti molisani quali Lucio Testa chef e Marco Molino musicista. I testi sono stati curati da Maurizio Varriano. Presto una produzione discografica a cura di Lino Rufo con la collaborazione di Stefano Saletti ,su Giose Rimanelli. Appena finita di stampare e in uscita in edicola la seconda edizione di “Ricettivo” che racconta il viaggio gastronomico d’eccellenza della nostra regione con inserzionati oltre 35 ristoranti molisani.  A cura di Laura Potito, i testi sono di Maurizio Varriano, traduzione inglese a cura di Natalia Maria Sollazzo, casa editrice Regia Edizioni. La pubblicazione ha avuto la collaborazione di Sebastiano Delfine, Nicola Prozzo, Piera Piacquadio, Ernesto Di Pietro, Maurizio Varriano, Anna Scafati, Laura Potito quali membri del Comitato Scientifico redazionale. Gradimento da parte della Regione Molise grazie alla Presidenza del Consiglio in capo a Quintino Pallante che ne ha curata la prefazione. Il Molise è un attrattore che grazie alla sinergia di pochi, offre le sue qualità a molti. Se si ponessero le basi per attraversare il buco maligno dell’isolata proposta costruendo un progetto a lungo termine, cosa nelle corde dell’Azienda Autonoma guidata dall’instancabile Remo Di Giandomenico, potremmo sperare in un Molise libero da bombole d’ossigeno e finalmente libero di volare.

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1029 Sat, 20 Jul 2024 10:09:00 +0200
<![CDATA[Incidente sulla Bifernina: coinvolto un veicolo della Polizia Penitenziaria]]> CRONACA

Un grave incidente stradale si è verificato nella tarda mattinata di oggi sulla Fondovalle Bifernina, precisamente al chilometro 33,500 nel territorio di Lucito. Per motivi ancora in fase di accertamento da parte dei Carabinieri intervenuti sul luogo, un furgone e un veicolo della Polizia Penitenziaria si sono scontrati.

Nell'impatto, un agente della Polizia Penitenziaria è rimasto ferito ed è stato trasportato d'urgenza in codice rosso al Pronto Soccorso del Cardarelli di Campobasso. Le immagini dell'incidente mostrano la parte anteriore del veicolo della Penitenziaria completamente distrutta.

Il traffico su questa arteria principale della regione ha subito forti rallentamenti per consentire le operazioni di soccorso e i rilievi necessari. Sul posto, oltre alle Forze dell'ordine e agli operatori del 118, erano presenti anche tecnici dell'Anas per gestire la situazione e ripristinare la viabilità.

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1028 Fri, 19 Jul 2024 16:32:00 +0200
<![CDATA[Termoli. Arrestato 25enne per violazione del divieto di avvicinamento]]> CRONACA - TERMOLI

Termoli (CB), 19 luglio 2024 - I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Termoli hanno arrestato un 25enne originario di Termoli, ma residente in provincia di Chieti, già noto alle forze dell’ordine per precedenti penali e di polizia. Il giovane è stato colto in flagrante mentre violava il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla sua ex compagna, misura emessa il 1° luglio 2023 per atti persecutori (art. 387 bis c.p.).

L’operazione è scattata in seguito a una segnalazione telefonica giunta alla Centrale Operativa locale. I carabinieri sono intervenuti all’interno di un lido balneare a Termoli, dove hanno sorpreso l’uomo mentre strattonava e minacciava la sua ex compagna di 26 anni, brandendo un coltello a farfalla. Il giovane stava cercando di costringerla a seguirlo per un chiarimento.

La situazione è stata rapidamente controllata grazie al pronto intervento dei militari e di alcuni cittadini presenti. Il 25enne, che si trovava in evidente stato di agitazione, è stato disarmato e immobilizzato.

Gli accertamenti immediati hanno rivelato che l'uomo non solo stava violando il divieto di avvicinamento, ma anche un foglio di via obbligatorio dal Comune di Termoli, notificatogli il 24 ottobre 2022 (art. 76 D. Lgs. 159/2011).

Il coltello utilizzato, lungo 22 cm con una lama di 9 cm, è stato sequestrato. L’uomo è stato arrestato per la violazione della misura cautelare in atto e deferito per minaccia aggravata (artt. 339 e 612 c.p.), porto di armi od oggetti atti ad offendere (art. 4 L. 110/1975) e inosservanza del foglio di via obbligatorio.

Durante l’udienza dinanzi alla competente Autorità Giudiziaria, l’arresto è stato convalidato in quanto legittimamente eseguito, e l’uomo è stato rimesso in libertà in assenza di ulteriori esigenze cautelari al momento.

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1027 Fri, 19 Jul 2024 09:27:00 +0200
<![CDATA[Campobasso. Scontro frontale nella galleria Lama Bianca, ritardi dei treni per Roma]]> CRONACA - ISERNIA

Nel primo pomeriggio si è verificato un incidente frontale tra due auto all'interno della galleria Lama Bianca, lungo la S.S.87 vicino a Campobasso.

A causa dell'incidente, i treni tra Isernia e Roma hanno subito ritardi superiori ai 60 minuti, causando grande disagio tra i pendolari.

Tre persone sono state coinvolte nello scontro, una delle quali è stata trasportata all'ospedale Cardarelli per accertamenti. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i sanitari del 118.

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1024 Thu, 18 Jul 2024 16:18:00 +0200
<![CDATA[Il Ministro Sangiuliano nomina Aida Romagnuolo Consigliera per le aree interne e montane]]> ATTUALITà

Roma, 17 luglio. Con suo decreto numero 184, il Ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, ha annunciato la nomina di Aida Romagnuolo come sua Consigliera per le aree interne e montane. Romagnuolo, ex consigliera regionale e prima dei non eletti in consiglio regionale nella lista Fratelli d'Italia, metterà a disposizione la sua esperienza e competenza per questo importante ruolo. Il contratto prevede un trattamento economico annuo di 20mila euro lordi.

Nel corso del suo mandato, Romagnuolo lavorerà a stretto contatto con l'Ufficio stampa e gli altri Uffici di diretta collaborazione del Ministro. La sua attività sarà incentrata principalmente sui settori delle aree interne e montane, con l'obiettivo di sviluppare progetti e strategie mirate alla valorizzazione di queste zone.

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1026 Fri, 19 Jul 2024 08:00:00 +0200
<![CDATA[Michele Durante: “Io non ci sto, modus operandi del Pd vergognoso, lascio”]]> POLITICA - CAMPOBASSO

CAMPOBASSO. Michele Durante, esponente del Partito Democratico, ha annunciato la propria decisione di dimettersi dalla direzione del partito e di abbandonare la formazione politica in seguito a quanto definisce un "vergognoso modus operandi". Le sue dichiarazioni sono seguite a controversie riguardanti la selezione del candidato sindaco per Campobasso e la distribuzione delle deleghe da parte della neo-sindaca Marialuisa Forte.

Durante ha criticato aspramente il fatto che non siano state indette primarie per la scelta del candidato sindaco, una proposta da lui avanzata. Ha espresso preoccupazione per la mancanza di trasparenza nel processo decisionale, sottolineando che la sintesi tra le varie posizioni è stata poco chiara e non edificante.

La polemica è esplosa dopo che, nonostante la lista del Partito Democratico avesse ottenuto il maggior numero di voti al primo turno elettorale, è stato siglato un accordo con il cantiere civico di Pino Ruta. Questo accordo ha concesso al cantiere civico tre assessorati, rappresentando secondo Durante una significativa concentrazione di potere nelle mani di una figura influente.

"Marialuisa Forte avrebbe comunque vinto le elezioni senza l'accordo con Pino Ruta, considerato il debole candidato di centrodestra", ha affermato Durante, sottolineando che la sindaca ha vinto senza una maggioranza in consiglio comunale. Ha inoltre criticato il tentativo successivo di catturare consiglieri di centrodestra per garantire la stabilità dell'amministrazione.

Durante ha concluso le sue dichiarazioni condannando fermamente il metodo di fare politica adottato, che definisce corruttivo e suscettibile di disapprovazione da parte dei cittadini, con conseguente aumento dell'astensionismo e della sfiducia nell'ambiente politico. "Io non ci sto", ha affermato Durante, sottolineando la fermezza della sua decisione di lasciare il Partito Democratico.

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1025 Thu, 18 Jul 2024 16:33:00 +0200
<![CDATA[Arrestato 31enne termolese per evasione, violenza e oltraggio]]> CRONACA - TERMOLI

Termoli. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Termoli hanno tratto in arresto un 31enne del luogo, già noto alle forze dell'ordine per precedenti penali e di polizia. L'uomo è stato accusato di evasione dalla detenzione domiciliare, violenza o minaccia a un pubblico ufficiale, resistenza a un pubblico ufficiale, oltraggio a un pubblico ufficiale e lesioni personali.

Durante un servizio perlustrativo, i militari hanno sorpreso l’uomo mentre passeggiava all’interno di un’area di parcheggio a Termoli. Dagli accertamenti è emerso che l’uomo si era allontanato arbitrariamente dalla sua abitazione in un comune della provincia di Campobasso, violando così la detenzione domiciliare cui era sottoposto.

Durante il controllo, l'uomo ha reagito violentemente, colpendo con pugni l’autovettura dei carabinieri e proferendo frasi oltraggiose e minacciose nei confronti dei militari. Ha anche aggredito fisicamente gli agenti, causando lievi lesioni a uno di loro, prima di essere immobilizzato.

Confermate le sue responsabilità in relazione ai reati sopra citati, il 31enne è stato arrestato ai sensi degli articoli 385, 336, 337, 341 bis e 582 del Codice Penale. Successivamente è stato tradotto presso la sua abitazione, dove rimarrà in regime di arresti domiciliari a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Larino (CB).

L’arresto è stato convalidato dall'Autorità Giudiziaria competente durante l'udienza successiva, confermando la misura degli arresti domiciliari.

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1022 Thu, 18 Jul 2024 11:24:00 +0200
<![CDATA[Appennino Bike Tour. Inaugurata la segnaletica. Festa grande a Guardiaregia]]> ATTUALITà

Appennino Bike Tour, la ciclovia dell’Appennino che attualmente rappresenta la più grande direttrice di mobilità sostenibile dell’intera nazione, grazie ai suoi 3100 km dettati da percorsi su strade secondarie a basso traffico, è realtà. Un progetto pensato e scritto nel 2017, oggi grazie al Ministero dell’Ambiente guidato dall’allora Ministro Galletti prima, ai Ministeri delle Infrastrutture e del Turismo poi, con le collaborazioni di vari soggetti pubblici-privati, quali Poste Italiane, Misura che ha garantito la posa di colonnine di ricarica per bike elettriche, per citarne alcuni, si concretizza con il collaudo della segnaletica che consta il circa 2000 cartelli segnale che indica un percorso straordinario che ha inizio dalla Liguria e termina in Sicilia, attraversando l’intera dorsale appenninica compreso il Molise. Taglio del nastro della segnaletica, anche a Guardiaregia, unico comune molisano ad essere sede di tappa. Tanti furono i comuni molisani che nel 2017 furono interpellati per definire il percorso e solo Guardiaregia ebbe in maniera decisa a partecipare al progetto. Un lavoro senza sosta che ha investito risorse umane e grazie all’interessamento di 4 governi nazionali, nel suscitare interesse, si è visto premiare con finanziamenti che hanno permesso la conclamazione dell’intero iter, sia progettuale che nella realizzazione. La Regione Molise ebbe a profondere impegno garantendo azioni di raccordo grazie all’allora delegato Domenico Di Nunzio, prese in carico diligentemente poi da Vincenzo Cotugno. Fondamentale il lavoro svolto di concerto con l’Associazione Vivi Appennino, titolare del brand, dal sindaco Fabio Iuliano e Maurizio Varriano che sin da subito hanno pedissequamente collaborato con il direttore Enrico Della Torre affinché quel dado divenisse oggi “tratto”. Apporto importante si è avuto da Legambiente che oggi viene affiancata da altre sigle. A Guardiaregia si sono affiancate altre amministrazioni comunale che, attraversate dal percorso, si sono viste pronte a accogliere la segnaletica e le migliaia di bike che già da qualche tempo percorrono la dorsale appenninica.

Montenero Val Cocchiara, Pizzone, Castel San Vincenzo, Colli al Volturno, Rocchetta al Volturno, Fornelli, Montaquila, Pozzilli, Monteroduni, Sepino, gli altri comuni molisani coinvolti ai quali si spera si possano aggiungere altri. Nel corso dell'evento inaugurale è stato consegnato al sindaco Fabio Iuliano il timbro per il nuovo Passaporto della Ciclovia, strumento che consente a chi la percorre di avere un ricordo delle tappe percorse. Nel corso della mattinata si è svolta la parata del cicloturista con l'apertura del drappo tricolore del G7 Ambiente che attraversò l'Italia per la prima volta nel 2017 sul quale sono state postele firme dei partecipanti e delle istituzioni presenti. Il presidente della Regione, Francesco Roberti impegnato a Roma in un incontro con il Ministro D’Urso, ha manifestato la vicinanza e soddisfazione per un progetto che guarda al presente, al futuro ma soprattutto alla sostenibilità di luoghi sempre marginali ma dalle enormi potenzialità turistiche, culturali e ambientali. Appennino Bike Tour è il più importante progetto di turismo sostenibile mai realizzato in Italia con un itinerario unico nel suo genere che permette di scoprire un territorio ricco di attrattive che spaziano dalle bellezze naturali alla gastronomia, dall'arte allo sport. Ideato per creare una via di accesso sostenibile alle aree interne, la ciclovia collega la dorsale appenninica attraversando trecento Comuni, dalla Liguria alla Sicilia, quattordici Regioni, trentatré Province e cinquantasei aree protette tra Parchi e Riserve Naturali. Il tracciato, come si evidenziava, nelle tappe più lunghe è già servito con nuove postazioni ciclo-officina e ricarica e-bike. Inoltre, grazie a degli info point, i cicloturisti avranno un focus sui parchi attraversati, patrimonio di biodiversità unico al mondo. L’occasione dell’inaugurazione della segnaletica ha permesso il riconoscimento di ambasciatori che viene assegnato da a quei soggetti, individuali o collettivi, che si sono distinti per attività di presidio del territorio e iniziative di sostegno e promozione dei luoghi dell'Appennino. Quest’anno per il Molise sono stati insigniti Maria Rosaria Grifone e Giuseppe De Michele. Immancabile la degustazione di prodotti tipici, la visita all’Oasi WWf grazie a Michele Marinelli e Lucio Fatica e lo splendido tuffo nella storia in quel del Parco Archeologico di Sepino. Nel proseguire verso Pietrelcina il passaggio di testimone di tappa alla presenza dell’Assessore regionale della Campania, Felice Casucci, la presenza del Molise è stata garantita da Maurizio Varriano in rappresentanza del partner qual è l’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo de Molise. 

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1021 Thu, 18 Jul 2024 11:19:00 +0200
<![CDATA[ Aspettando le verità sull'inciucio, Michele Durante si dimette dai quadri dirigenziali del PD]]> POLITICA - CAMPOBASSO

“La politica non può delegare chi contraddice sé stesso e, dell’identità partecipativa di partiti quali il PD, che pone in essere battaglie per uguaglianza, diritti e democrazia, ne fa occasione di scellerata volta faccia nei confronti di cittadini ignari delle spartizioni dettate dall’arrivismo di palazzo”. Questa in sintesi la posizione di un politico serio e di razza come Michele Durante che sbatte la porta e chiude con il PD locale che non offre garanzie di democrazia e attivismo politico e non politichese. “Sentirsi dire da chi dal e con il populismo ha avuta garantita la poltrona del comando che il bene della città è prioritario rispetto a accordi che avrebbero fatto crollare i palazzi sin dalle fondamenta, è inconcepibile e non attiene chi ancora crede che votare sia un dovere. Lo scempio campobassano è l’emblema del fallimento della politica in capo alle scelte politiche che garantiscono laute ricompense per chi riesce a sedersi su scranni appetibili e dediti alla staffetta per favorire tutti i fautori della pseudo vittoria a tavolino”. Nel dare a capire che la battaglia politica non è terminata, Michele Durante si sfoga con il garbo che a egli attiene, ribadendo fiducia nella componente lealtà che al momento appare davvero svanita nei meandri dell’arrivismo a tutti i costi. Le sue dimissioni annunciate porteranno a una ampia riflessione da parte dei vari segretari di Partito, in primis Ovidio Bontempo? Sottoscrivere un atto di sottomissione a logiche antidemocratiche, di inciucismo becero e decisamente lontano dalla politica, quella vera e decisamente migliore, sarà, come è stato per il centro destra, una sottoscrizione di impotenza per molti e onnipotenza per pochi? Il palazzo troverà stabilità a fronte della progettualità o per forza delle prebende eccellenti dettate da una legge a firma Draghi/5 Stelle? Risposte saranno cadute nel vento già da subito e tutto condurrà alla pace tra Crociati e Trinitari che inspiegabilmente tradurrà tutto in onore e onere del e per il bene dei cittadini che andranno a plaudire il “Re Leone” che non aspetterà la Sagra dei Misteri per salutare la plebe dal balcone.

di Maurizio VARRIANO 

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1020 Thu, 18 Jul 2024 11:16:00 +0200
<![CDATA[Raduno Auto d’Epoca a Jelsi il 28 Luglio]]> EVENTI

La storia dell’automobilismo italiano torna a brillare a Jelsi domenica 28 luglio con il nuovo appuntamento del “Raduno auto d’epoca” organizzato dal Club Fiat 500 e macchine d’epoca. Un’occasione imperdibile per gli appassionati di queste meravigliose vetture che offrono una suggestiva finestra sul passato del settore automobilistico italiano.

Programma della Giornata:

  • 8:30 - Ritrovo in Piazza Umberto I: Apertura delle iscrizioni e accoglienza con una colazione dolce. Durante la mattinata, si potrà ammirare l’esposizione dei carri allegorici della festa del grano in onore di Sant’Anna.
  • Colazione del Contadino: Un momento dedicato ai sapori tradizionali.
  • 10:30 - Partenza per il Giro Turistico: Tappa a Gildone con visita del paese e aperitivo in piazza.
  • Pranzo: Presso il ristorante pizzeria Ciocca.
  • Pomeriggio: Rientro a Jelsi per una “gincana atipica” lungo il corso del paese.
  • 19:00 - Premiazioni: Concludendo con il Festival di culture e musiche del Molise “Intrecci” alle ore 22:00, sotto la direzione artistica di Giuseppe Spedino Moffa. Saranno presenti stand gastronomici con degustazioni tipiche e altre sorprese.

Iscrizioni e Contatti: Il Club Fiat 500 e macchine d’epoca Jelsi garantisce l’iscrizione alle prime 120 auto. Le iscrizioni sono aperte fino alle 20:00 del 22 luglio. Per maggiori informazioni, è possibile inviare una e-mail all’indirizzo clubfiat500jelsi@gmail.com o contattare i numeri 3490752425, 3290464155 e 3398830186.

L’evento è patrocinato dal Comune di Jelsi e realizzato in collaborazione con il Comitato Sant’Anna di Jelsi.

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1019 Wed, 17 Jul 2024 17:08:00 +0200
<![CDATA[Michele Durante: “Lascio il PD, pagina più indecente della storia amministrativa della città di Campobasso"]]> POLITICA - CAMPOBASSO
Campobasso, 17 luglio 2024 - In una nota ufficiale, Michele Durante ha annunciato le sue dimissioni dalla direzione regionale del Partito Democratico e la sua uscita dal partito. Durante ha  fissato un incontro con la stampa per domani, giovedì 18 luglio 2024, alle ore 11, presso l’Incubatore sociale “Antonio Di Lallo”, in via Monsignor Bologna, n.15.

“Domani, giovedì 18 luglio 2024, alle ore 11, in via Monsignor Bologna, n.15, presso l’Incubatore sociale “Antonio Di Lallo”, incontrerò la stampa in merito alle vicende politiche che hanno accompagnato le elezioni amministrative di Campobasso, fino agli ultimi noti sviluppi,” ha dichiarato Durante nella sua nota.

Durante, che fino a ieri faceva parte della direzione regionale del PD, ha sottolineato come la sua decisione di lasciare il partito sia maturata a causa di una serie di eventi che, secondo lui, hanno segnato negativamente la storia amministrativa della città di Campobasso.

Nel suo annuncio, Michele Durante ha espresso un'accusa diretta alla classe dirigente del Partito Democratico, ritenendo che le loro operazioni abbiano portato alla scrittura della “pagina più indecente della storia amministrativa della città di Campobasso.” Sebbene non abbia specificato nel dettaglio quali siano queste operazioni, Durante ha promesso di fornire tutte le spiegazioni durante l'incontro con la stampa.

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1018 Wed, 17 Jul 2024 12:19:00 +0200
<![CDATA[Sviluppo e la Coesione, assegnati alla Regione Molise oltre 400 milioni. Iorio: "Ora tutti a lavoro"]]> POLITICA - REGIONE

Il 16 luglio 2024, la Gazzetta Ufficiale ha pubblicato la delibera Cipess numero 18, segnando un importante passo avanti per la Regione Molise. Con questa pubblicazione, il governo ha assegnato alla regione i fondi nazionali previsti nell’Accordo per la Coesione, firmato lo scorso 25 marzo tra la presidenza della Giunta regionale e il presidente del Consiglio dei ministri.

Michele Iorio, in una nota ufficiale, ha comunicato che le risorse assegnate alla Regione Molise ammontano a 407.444.009,83 milioni di euro. Questi fondi si aggiungono ai 37.484.372,06 milioni già assegnati in anticipazione a dicembre 2021, portando il totale a 444.928.381,89 milioni di euro.

Il Fondo per lo sviluppo e la coesione (FSC) rappresenta il principale strumento finanziario nazionale per l’attuazione delle politiche di sviluppo e coesione economica, sociale e territoriale. L’obiettivo del FSC è rimuovere gli squilibri economici e sociali, in linea con quanto disposto dall’articolo 5 della Costituzione italiana e dall’articolo 174 del “Trattato sul funzionamento dell’Unione europea”.

Le risorse saranno destinate ai vari interventi previsti dall’Accordo, che seguono due linee di azione principali: opere infrastrutturali e aiuti alle imprese. La Regione Molise, con la registrazione della delibera CIPESS da parte degli organi di controllo, ossia la Corte dei Conti, e la pubblicazione dell’atto sulla Gazzetta Ufficiale, è ora autorizzata ad avviare le attività necessarie per l’attuazione degli interventi.

Il primo passo sarà iscrivere le somme in bilancio. Contestualmente, la Regione Molise, attraverso i servizi coinvolti nell’Accordo, dovrà adottare tutti gli atti necessari affinché, entro 60 giorni, si possa avviare l’esecuzione delle attività programmate. Nei giorni scorsi, in vista di questa scadenza, l’assessorato alla Programmazione e i relativi servizi, insieme al direttore generale della Regione Molise, hanno riunito gli uffici interessati, insieme ai colleghi della Giunta, per garantire la consapevolezza dell’importanza di questa scadenza nel rilancio del territorio regionale.

Ogni singolo intervento è scandito da un crono programma finanziario che ogni struttura regionale ha stabilito in vista della firma dell’Accordo e che dovrà essere rispettato.

“Sarà dunque un’estate calda per la nostra regione”, ha dichiarato Iorio, “perché, prima dell’arrivo dell’autunno, tutto sia pronto dal punto di vista amministrativo affinché si parta con il rilancio del Molise”.

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1017 Wed, 17 Jul 2024 11:42:00 +0200
<![CDATA[Crollo solaio in una palazzina a Termoli: tragedia sfiorata, tre famiglie evacuate]]> CRONACA - TERMOLI

Termoli. Allarme a Termoli per il crollo di un solaio, avvenuto ieri, 16 luglio, verso le ore 13 in uno stabile al civico 20 di via Maratona. Fortunatamente, non ci sono stati feriti in quanto l'edificio era già stato evacuato.

I Vigili del fuoco sono intervenuti tempestivamente dopo essere stati allertati dai residenti, preoccupati per scricchiolii e rumori sospetti. La prontezza dell'evacuazione ha evitato che il crollo causasse vittime o feriti.

Sul posto sono intervenute anche le forze dell'ordine, l'ufficio tecnico e il dipartimento politiche sociali del Comune per gestire l'emergenza e fornire assistenza alle persone coinvolte.

Tre famiglie sono state impossibilitate a rientrare nelle proprie abitazioni e hanno trovato un alloggio temporaneo grazie all'aiuto di parenti e, in alcuni casi, con il supporto dell'amministrazione comunale.

Le autorità stanno ora indagando sulle cause del crollo per prevenire futuri incidenti e garantire la sicurezza degli edifici della zona.

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1016 Wed, 17 Jul 2024 08:18:00 +0200
<![CDATA[Gigafactory Termoli. "Seguiamo la situazione con grande attenzione" - Presidente Roberti dopo l'incontro con il Ministro Urso]]> LAVORO

Roma, 16 luglio 2024 - Il Presidente della Giunta Regionale del Molise, Francesco Roberti, insieme all'On. Elisabetta Lancellotta e al Sen. Costanzo Della Porta, ha incontrato oggi a Palazzo Piacentini il Ministro dello Sviluppo Economico, Adolfo Urso, per discutere della realizzazione della Gigafactory di Termoli da parte di Automotive Cells Company (ACC). Questa joint venture, che coinvolge Stellantis, Mercedes-Benz e TotalEnergies, ha l'obiettivo di riconvertire lo stabilimento ex-Fiat per produrre batterie per veicoli elettrici.

Durante l'incontro, è stato evidenziato come Mimit e Regione Molise abbiano collaborato per facilitare l'avanzamento del progetto, sia sotto il profilo delle autorizzazioni sia per quanto riguarda le risorse economiche. Parte dei finanziamenti proviene dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), i cui fondi devono essere utilizzati entro un periodo definito. Ulteriori risorse sono state ottenute da Stellantis tramite istituti di credito, con garanzie fornite da Sace e da istituti analoghi francesi e tedeschi, per realizzare tre Gigafactory in Europa, inclusa quella di Termoli.

Il Ministro Urso ha informato il Presidente Roberti e i parlamentari Lancellotta e Della Porta di un recente colloquio avuto con Carlos Tavares e John Elkann, rispettivamente Amministratore Delegato e Presidente del Gruppo Stellantis. L'incontro si è svolto l'11 luglio scorso, in occasione del 125esimo anniversario della Fiat. Urso ha sottolineato l'importanza di ricevere indicazioni precise da Stellantis riguardo ai tempi dell'investimento e al mantenimento dei livelli produttivi del sito di Termoli.

Il Ministro Urso ha annunciato che il tema della Gigafactory di Termoli sarà centrale nella riunione plenaria del Tavolo Automotive, convocata per mercoledì 7 agosto 2024, alle ore 11, a Palazzo Piacentini. Parteciperanno imprese del settore, organizzazioni della filiera e sindacati.

Il Presidente Francesco Roberti ha dichiarato: "La situazione della Gigafactory di Termoli la stiamo seguendo con grande attenzione. L'incontro odierno è stato utile per fare il punto della situazione e per dimostrare come Governo, delegazione parlamentare molisana e Regione Molise stiano lavorando per il sito industriale di Termoli in prospettiva futura con la Gigafactory e, nell'immediato, per preservare i livelli occupazionali di tutto l'indotto automobilistico dell'area industriale del basso Molise. Il Ministro Urso sta seguendo, passo passo, l'evolversi della situazione e i contatti sono costanti, sia al Mimit che telefonici, per i continui e necessari aggiornamenti sullo sviluppo del progetto di ACC. Ringrazio, altresì, i parlamentari molisani di Fratelli d'Italia, l'On. Elisabetta Lancellotta e il Sen. Costanzo Della Porta, con i quali stiamo condividendo il percorso politico-istituzionale, con la loro costante presenza sui tavoli romani, e con cui il confronto e il dialogo sono quotidiani su tutte le istanze del Molise e dei molisani".

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1015 Tue, 16 Jul 2024 18:05:00 +0200
<![CDATA[Campobasso, tutte le deleghe ad assessori e consiglieri]]> POLITICA - CAMPOBASSO

Marialisa Forte: "Con l'attribuzione delle deleghe, non solo agli Assessori ma anche ai Consiglieri di maggioranza, l'Amministrazione, che ho l'onore e l'onere di guidare, può partire spedita per realizzare il programma di governo, meglio definitosi nelle ultime settimane, che tanto apprezzamento e sostegno ho ricevuto".

Le deleghe, che si aggiungono a quelle già assegnate il 12 luglio, sono, in sintesi, quelle di seguito riportate:

Assessori
  • Giose Trivisonno: Attività produttive, Eventi, Tradizioni, Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura, Marketing territoriale e Turismo.
  • Bibiana Chierchia: Politiche sociali, Immigrazione e Politiche di integrazione, contrasto alle povertà, Terzo Settore, Legalità, Politiche Comunitarie per lo sviluppo locale, CTE.
  • Simone Cretella: Verde pubblico, Ambiente, Decoro e Arredo Urbano, Gestione dei rifiuti, Efficienza energetica, Ciclo dei rifiuti ed Ecologia, Randagismo e promozione del benessere animale.
  • Mimmo Maio: Istruzione, Ricerca e Innovazione, Trasporto pubblico, Politiche per le periferie urbane, Società partecipate, Patrimonio.
  • Piero Colucci (vicesindaco): Urbanistica, Lavori Pubblici, Programmazione e contributi anche Eurounitari, Edilizia scolastica con ulteriore delega specifica alle contrade, procedure di riperimetrazione “Lucarino”, Accordi di programma pubblico-privati ex legge n. 241/90 per sviluppo, attrezzamento e messa in sicurezza delle contrade.
  • Adele Fraracci: Cultura, Centro Storico – Borgo Murattiano per la valorizzazione del patrimonio materiale ed immateriale, compresi i Misteri, Arti e Mestieri, Manifestazioni fieristiche e culturali, iniziative ed attività culturali. all'assessore
  • Angelo Marcheggiani: Politiche Sanitarie, Politiche della diversabilità e contrasto alle disuguaglianze di ogni tipo, Pari opportunità, assistenza Serd, Valorizzazione del Presidio ospedaliero Cardarelli e integrazione dello stesso con l'Università del Molise e con l'ex Gemelli e integrazione con il tenitorio e con le altre strutture sanitarie presenti e/o da realizzare nelle periferie (Case della salute).
Consiglieri Comunali
  • Annamaria Trivisonno: Pari opportunità, Politiche di genere e contrasto ad ogni forma di discriminazione.
  • Raffaele Bucci: PUMS, Viabilità e Polizia municipale.
  • Maria-Concetta Fimiani: Personale.
  • Luca Praitano: Sport e Impiantistica sportiva.
  • Giuseppina Panichella: Bilancio, Finanze e Tributi.
  • Giovanna Viola: Politiche giovanili.
  • Liberio Lopriore: Frazione Santo Stefano.
]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1014 Tue, 16 Jul 2024 17:42:00 +0200
<![CDATA[Termoli. La Guardia di Finanza sequestra alcol di contrabbando]]> CRONACA - TERMOLI

L'operato della Guardia di Finanza continua a dimostrarsi fondamentale nella lotta contro i traffici illeciti, proteggendo non solo l’erario e l’economia sana, ma anche la salute e i diritti dei consumatori.

Recenti operazioni hanno evidenziato l’importanza di un controllo rigoroso sui prodotti immessi nel mercato. Un esempio rilevante è l’operazione condotta dai militari della Compagnia di Termoli durante il periodo natalizio. In quell’occasione, presso il mercato rionale di Campomarino (CB), sono stati sequestrati 64 litri di alcool etilico.

Le analisi chimiche e gli approfondimenti investigativi eseguiti sui campioni sequestrati hanno rivelato una preoccupante verità: all’interno delle bottiglie era presente anche alcool isopropilico. Questo composto, utilizzato prevalentemente in ambiti industriali, medici e cosmetici, rappresenta un rischio significativo sia per la salute umana che per l’ambiente.e

Il responsabile dell’illecito era già stato denunciato alla Procura della Repubblica di Larino per vari reati, tra cui sottrazione all’accertamento e al pagamento dell’accisa sull’alcool, ricettazione e contraffazione dell’etichettatura commerciale. Quest'ultima riguardava bottiglie che apparivano riconducibili a noti distributori nazionali, risultati poi estranei ai fatti.

Con l’aggravamento della situazione, il responsabile è stato ora deferito all’Autorità giudiziaria anche per i reati di frode nell’esercizio del commercio e per commercio di sostanze alimentari contraffatte e adulterate.

È importante sottolineare che il procedimento si trova ancora nella fase delle indagini preliminari. Pertanto, l’indagato non può essere considerato colpevole fino a un’eventuale pronuncia di una sentenza di condanna definitiva. Durante questa fase, l’indagato avrà il diritto di esercitare tutte le prerogative della difesa.

 ]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1013 Tue, 16 Jul 2024 11:45:00 +0200
<![CDATA[Quando la colpa ricade sulle vittime: da San Giuliano di Puglia a L’Aquila, il terremoto non dà pace]]> ATTUALITà

La Corte di Appello di l’Aquila condanna chi ha osato chiedere giustizia per i loro cari periti nel drammatico terremoto del 2009

Ricorderete le tragiche giornate di San Giuliano di Puglia nelle quali il Mondo intero dovette, suo malgrado, assistere alla morte di un’intera generazione di bambini a causa di un tremendo terremoto che distrusse una scuola elementare. Ricorderete di sicuro un altro catastrofico terremoto in quel di l’Aquila che concepì morte cancellando la vita di centinaia di studenti, uomini, donne e bambini. Ricorderete le lacrime di genitori, amici, uomini e donne, di bambini che ancora non riescono a asciugare quel mare salato che nel cadere su terreni caduchi di macerie, non permettono più, ancor oggi la nascita di fiori di speranza. Ogni causa ha un colpevole e spesso e volentieri si ricerca nell’essere umano che non si pone con rispetto nei confronti di una natura dall’aspetto partecipativo, neutrale, buonista. San Giuliano di Puglia ha segnato un percorso giuridico complicato che, alla fine del percorso, ha condannato uomini che dalla giustizia hanno ricevuto una condanna che ancora non prefigura colpevolezza. L’esclusione di chi ha omesso regole e ne ha costruito nuove ha condizionato l’esasperata voglia di trovare espiazione e non verità. Le sentenze si accettano ma non condividono, se non consegnano certezze e soprattutto se minano libertà e verità. Questo a tutela di chi subisce il danno, di chi lo propina, di chi è destinato a essere oggetto di propugnazione e ne paga l’azione. Le sentenze si accettano se però, il senso di esse si dichiara nell’essere chiaro, inconfutabile, razionale, scevro da irrazionale o irragionevole motivazione.

Come per San Giuliano di Puglia, l’Aquila ha i suoi colpevoli per le morti causate dai crolli dovuti al terremoto. Evviva! Giustizia è fatta! Sarà così? - Affatto! Ancora una volta i veri colpevoli sono i morti, quelli che hanno perso ogni tempo di piangere lacrime amare, quelli che avrebbero oggi raccontato accadimenti passati dall’atroce urlo di una terra in movimento che ancora stenta a fermarsi al capolinea della rassicurata pace. Morire di terremoto è peccato, e il peccato si paga con le spese di giudizio. Piangere non serve, ormai i fiori non fioriranno più e la terra non sarà più lieve. La Corte di Appello di l’Aquila ha così sentenziato: Niente risarcimenti alle famiglie dei 7 studenti morti poiché colpevoli di incauta condotta. Nel respingere i sette ricorsi delle parti civili, confermando la sentenza di primo grado emessa nell’aprile 2022, riferita al crollo dell’edificio di via Gabriele D’Annunzio 14, in pieno centro storico del capoluogo abruzzese, dove perirono ben 13 persone, la Corte d’Appello ha riconosciuto la colpa delle vittime in quanto avrebbero saputo di vivere in un edificio poco sicuro con l’aggravante di essere rimaste a casa per studiare, come loro dovere farlo. La Corte, secondo l’interpretazione dei Giudici, di cui si rispetta l’integrità morale, dichiara che gli studenti universitari sarebbero morti non perché rassicurati e dunque indotti a non abbandonare gli alloggi a loro disposizione dalla Protezione Grandi Rischi, ma per loro condotta incauta. Oltre il danno la beffa e nel dolore mai svilito, le famiglie non solo non avranno il risarcimento ma dovranno pagare le spese legali quantificate in circa 14.000 euro. Nessuno urla al complotto, nessuno si erge a giudice, nessuno però potrà pensare che i fiori senza la vita potranno ridonare la ritrovata felicità. La Cassazione sarà l’ultimo stadio prima dell’essere dimenticati!

di Maurizio VARRIANO      

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1012 Tue, 16 Jul 2024 09:20:00 +0200
<![CDATA[Rissa a Venafro, deferite 5 persone per lesioni personali aggravate]]> CRONACA - VENAFRO

Non sono passati inosservati ai Carabinieri di Venafro i video freneticamente circolati che hanno ripreso l’aggressione di un uomo da parte di piu’ persone avvenuta nella serata di sabato in pieno centro cittadino. Le indagini dei Carabinieri, concentratesi sull’analisi dei video puntualmente acquisiti e sulle testimonianze di alcuni passanti, hanno consentito, oltre alla ricostruzione dell’evento, di identificare tutti i partecipanti all’increscioso evento. 

In particolare, si è appurato che la vittima è stata aggredita e malmenata da quattro uomini, il tutto mentre alcuni passanti riprendevano con i propri smartphone l’intera scena, cosa, tra l’altro, che ha messo in fuga i rei. 

Poco dopo, l’uomo malmenato, incrociando uno degli aggressori, lo ha minacciato di morte estraendo, nel contempo, un oggetto che i passanti hanno percepito essere una pistola. Le immediate verifiche dei Carabinieri di Venafro hanno poi potuto dimostrare che  l’oggetto estratto non era una pistola, ma una tenaglia, sottoposta a sequestro a seguito di perquisizione domiciliare.

Le condotte delittuose delle cinque persone deferite sono ora al vaglio dell’A.G.; quattro soggetti sono stati deferiti per lesioni personali aggravate in concorso e minaccia aggravata e uno per porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere e minaccia aggravata.

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1011 Mon, 15 Jul 2024 18:48:00 +0200
<![CDATA[Realizzazione Siti Web Molise: La Chiave del Successo per le Aziende Locali]]> ATTUALITà

In un'epoca in cui la comunicazione digitale è fondamentale per il successo di qualsiasi attività, anche il Molise sta vivendo una trasformazione significativa. La regione, conosciuta per le sue bellezze naturali e la ricchezza culturale, sta diventando sempre più una meta turistica e un punto di riferimento per molte imprese locali. In questo contesto, la realizzazione di siti web in Molise non è solo un'opportunità, ma una necessità. Ogni azienda, grande o piccola che sia, può trarre enorme beneficio da una presenza online ben strutturata e professionale.

Un Servizio per Ogni Settore

La Web Agency Molise - L’Altra Faccia Della Mela si rivolge a una vasta gamma di aziende e professionisti. Che si tratti di gestire una struttura ricettiva, un ristorante, una piccola impresa di servizi o uno studio professionale, il team di professionisti è pronto a creare soluzioni su misura. In particolare, il servizio è ideale per alberghi, B&B, ristoranti, bar, piccoli produttori locali, fabbriche e studi professionali come medici, avvocati, architetti, ecc. Ognuna di queste realtà può trarre vantaggio da un sito web professionale che ne esalti i punti di forza e ne faciliti la crescita.

Più di Semplici Siti Web in Molise

Alla Web Agency Molise - L’Altra Faccia Della Mela, ci si occupa di molto più che della semplice realizzazione di siti web in Molise. Viene offerto un ampio ventaglio di servizi che includono SEO (ovvero l’indicizzazione sui motori di ricerca), gestione dei social network, creazione di loghi e materiali cartacei come brochure e depliant, fino al packaging e agli allestimenti per fiere ed eventi. Ogni progetto è curato nei minimi dettagli per garantire una comunicazione coerente e incisiva, capace di distinguersi in un mercato sempre più competitivo.

Perché Scegliere la Web Agency Molise L’Altra Faccia Della Mela

Con un'esperienza decennale in settori variegati e in diverse realtà italiane, tra cui Lombardia e Puglia, l'agenzia si presenta come un partner affidabile e competente. La presenza sul territorio molisano, combinata con un network di professionisti specializzati, permette di creare proposte personalizzate e di qualità. I costi sono competitivi, preventivi sempre gratuiti e le soluzioni sono personalizzabili in accordo con le esigenze di ogni cliente.

Sebbene un sito web possa sembrare un investimento superfluo in una regione dove il passaparola è ancora forte, la realtà è che sempre più persone cercano online i servizi di cui hanno bisogno. Senza contare che la realizzazione di un sito web offre l'opportunità di espandere il proprio business, magari anche oltre i confini regionali.

Come contattare L’Altra Faccia Della Mela per realizzare siti web in Molise

Per saperne di più sulla realizzazione di siti web in Molise, è possibile visitare il sito www.webagencymolise.it, scrivere via mail all’indirizzo info@laltrafacciadellamela.it o telefonare al 349 0998657. La Web Agency Molise - L’Altra Faccia Della Mela è pronta a guidare nel processo di digitalizzazione ogni azienda.

 

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1010 Mon, 15 Jul 2024 18:09:00 +0200
<![CDATA[Bambina di 10 anni investita a Montefalcone nel Sannio: Trasferita d'urgenza a Pescara con l'elisoccorso]]> CRONACA

Montefalcone nel Sannio. Una tragica mattinata quella di oggi in via Cardinale, dove una bambina di 10 anni è stata investita mentre attraversava la strada per prendere il bus che l'avrebbe portata in una colonia estiva. L'incidente è avvenuto intorno alle 7.15 del mattino, causando grande preoccupazione nella comunità locale.

Il conducente del veicolo, un giovane del posto, si è immediatamente fermato per prestare i primi soccorsi e ha allertato il 118 del Molise. Vista la gravità della situazione, è stato richiesto l'intervento dell'elisoccorso dall'Abruzzo, che ha trasferito d'urgenza la bambina all'ospedale civile 'Spirito Santo' di Pescara. Attualmente, le condizioni della piccola sono giudicate serie.

Le forze dell'ordine, in particolare i Carabinieri della stazione di Montefalcone nel Sannio, sono impegnate nella ricostruzione dell'incidente e nell'accertamento delle responsabilità. Stando a una prima ricostruzione, il giovane automobilista potrebbe non essersi accorto della bambina a causa dei raggi del sole che lo hanno abbagliato.

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1009 Mon, 15 Jul 2024 17:59:00 +0200
<![CDATA[Insediamento del nuovo Comandante della Compagnia della Guardia di Finanza di Termoli]]> CRONACA - TERMOLI

Termoli, 15 luglio 2024 – Oggi, presso la caserma di via Fratelli Brigida, si è ufficialmente insediato il nuovo Comandante della Compagnia della Guardia di Finanza di Termoli, il Tenente Gina Caggiano.

Il Tenente Caggiano, proveniente dal Gruppo di Malpensa, dove ha ricoperto l’incarico di Comandante del 1° Nucleo Operativo, ha una formazione accademica solida e una carriera operativa di tutto rispetto. Cresciuta in Friuli Venezia Giulia, ha conseguito la Laurea Magistrale in Giurisprudenza al termine del percorso di studi presso l'Accademia della Guardia di Finanza.

La nuova Comandante vanta una notevole esperienza operativa nell’ambito delle attività di contrasto e repressione dei traffici illeciti, grazie al suo precedente incarico svolto in ambito aeroportuale. Questa esperienza sarà senza dubbio un valore aggiunto per la Compagnia di Termoli.

Il Comandante Provinciale, Colonnello Francalberto Di Rubbo, ha espresso parole di ringraziamento al Capitano Varanese per il lavoro svolto finora. Nel suo discorso, il Colonnello Di Rubbo ha augurato al Tenente Caggiano un buon lavoro e le migliori soddisfazioni personali e professionali, sottolineando l’importanza del suo ruolo nell’interesse della collettività e delle istituzioni.

L’insediamento del Tenente Gina Caggiano rappresenta un nuovo capitolo per la Guardia di Finanza di Termoli, che continua a garantire la sicurezza e la legalità sul territorio con impegno e dedizione.

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1008 Mon, 15 Jul 2024 17:47:00 +0200
<![CDATA[Da "Mai con il PD" alla grande marchetta 'Volemoce Bene' anche con Fratelli d'Italia: La nuova faccia del Movimento]]> POLITICA - CAMPOBASSO

di Francesco Bonomolo

Il Movimento 5 Stelle, nato con l'obiettivo di rivoluzionare la politica italiana, sembra aver abbandonato le sue ferree promesse in favore di una strategia di compromessi e alleanze che non risparmia nessuno. Un tempo paladino dell'intransigenza politica e della coerenza, il M5S ha dimostrato nel corso degli anni una metamorfosi sorprendente, culminata recentemente con un'operazione politica a Campobasso che fa riflettere sulla sua attuale natura.

Il M5S aveva fatto del rifiuto di qualsiasi alleanza con il Partito Democratico uno dei suoi cavalli di battaglia. Ricordiamo i tempi in cui, durante la campagna elettorale, Luigi Di Maio dichiarava categoricamente "mai col partito di Bibbiano". Le sue parole risuonavano come un monito: "Non accettiamo compromessi", sottolineando la distanza dal PD. La revoca delle concessioni autostradali ai Benetton era un'altra promessa che sembrava scolpita nella pietra. Eppure, la realtà è stata ben diversa.

Dall'obiettivo "sbarchi zero" sull'immigrazione alla richiesta di maggiore integrazione europea, il M5S ha percorso una strada tortuosa che l'ha visto allearsi con forze politiche di vario colore, pur di mantenere posizioni di potere. Da Salvini a Draghi, mai con i banchieri "poteri forti", il Movimento ha dimostrato una flessibilità sorprendente, lasciandosi alle spalle i suoi ideali originari.

L'episodio più recente e emblematico si è verificato a Campobasso, dove i membri del M5S hanno sostenuto la nomina di un Presidente del Consiglio eletto nella lista di Fratelli d'Italia, garantendo così la maggioranza alla neo-sindaca Marialuisa Forte. Questa manovra, che ha visto Giovanni Varra diventare Presidente del Consiglio e la new entri Antonio Madonna dei Popolari per l'Italia, ha provocato una reazione di stupore e critiche.

Quello che risulta paradossale è che uno dei rappresentanti del M5S in Consiglio Regionale, l'ex sindaco Roberto Gravina, ha recentemente presentato una proposta di legge per punire i cosiddetti "salta fossi" in consiglio regionale. La situazione a Campobasso ha messo in luce una contraddizione evidente: da una parte, Gravina propone misure punitive contro i voltagabbana, dall'altra, i suoi colleghi accettano compromessi per mantenere il potere.

L'evoluzione del M5S ha suscitato numerosi interrogativi sulla sua coerenza politica. Se Roberto Gravina dovesse mantenere una posizione coerente, dovrebbe denunciare il comportamento dei suoi colleghi Cretella e Praitano, che hanno scelto di accettare la tentazione del compromesso. Tuttavia, sembra che nel Movimento tutto sia possibile, purché si mantengano le posizioni di potere e i privilegi associati.

Roberto Ruta, figura storica di centro e democristiano, ha saputo orchestrare con precisione le mosse necessarie per garantire il governo della neo-sindaca Forte, ma che il M5S si sia adattato così perfettamente alle logiche della politica di 40 anni fa è sorprendente. Come disse Jerry Calà in "Vacanze in America", "la cara vecchia Democrazia Cristiana" sembra essere tornata in auge, incarnata oggi da un Movimento 5 Stelle che, pur di ottenere qualcosa, è disposto ad allearsi con chiunque.

Il cambiamento del Movimento 5 Stelle è ormai sotto gli occhi di tutti. Da una forza politica che dichiarava di non scendere a compromessi, è diventata un partito che si adatta alle circostanze pur di mantenere il potere. La politica, ancora una volta, ci ricorda che in questo mondo tutto è possibile, soprattutto quando in gioco ci sono 8mila euro al mese.

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1007 Mon, 15 Jul 2024 16:39:00 +0200
<![CDATA[Rocco Papaleo ospite speciale di Alta Marea Festival nel borgo antico di Termoli]]> EVENTI

L’attore e regista incontrerà il pubblico il 1° agosto e presenterà il suo ultimo film “Scordato”, nelle sale dalla primavera 2023, insieme ai protagonisti Angela Curri e Simone Corbisiero

Termoli, 15 luglio – Sarà Rocco Papaleo l’ospite speciale della quarta edizione di Alta Marea Festival, il festival di cinema e arte in programma nel Borgo Antico di Termoli dal 31 luglio al 2 agosto, ideato dal regista Antonio De Gregorio, dalla storica Valentina Salierno e dalle graphic designer Adele Sorressa e Chiara Tuttolani. Il regista e attore incontrerà il pubblico giovedì 1° agosto alle 21.00 (ingresso libero) in Piazza Duomo, dove sarà proiettato il suo ultimo film “Scordato”. Con lui presenti anche l’attrice Angela Curri e l’attore Simone Corbisiero. Un’occasione importante per conoscere uno degli attori più rappresentativi del cinema italiano, che sarà presente a Termoli per raccontarsi al pubblico.

Uscito in sala nella primavera del 2023, "Scordato" è la quarta regia cinematografica di Rocco Papaleo, qui anche protagonista, e rappresenta un racconto ironico, malinconico e poetico, un viaggio nella giovinezza di ieri. È la storia di Orlando, un uomo dal carattere mite che lavora come accordatore di pianoforti a Salerno. Da diverso tempo lamenta forti dolori alla schiena e si vede costretto a recarsi da una fisioterapista, Olga (interpretata dalla cantante Giorgia). Dopo un attento esame la donna individua il problema dei suoi malanni: si tratta di una contrattura "emotiva". Per risolvere il problema, Orlando deve portare una sua foto da giovane a Olga, come punto di partenza per la terapia. Questa particolare richiesta porterà l'uomo a intraprendere un viaggio nel suo passato, nella sua città d’origine in Basilicata, e rivivere la sua vita per scoprire in quale momento è diventato l'uomo che è oggi, solitario e pieno di contratture.

La serata sarà ad ingresso gratuito ma occorre prenotare il proprio posto accedendo al link di prenotazione su www.altamareafestival.it .

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1006 Mon, 15 Jul 2024 12:49:00 +0200
<![CDATA[Scontro tra moto e camioncino in via IV novembre a Campobasso: un ferito]]> CRONACA - CAMPOBASSO

Campobasso, 15 luglio. Un grave incidente si è verificato questa mattina in via IV novembre a Campobasso, dove una moto e un camioncino sono entrati in collisione. L'uomo alla guida della moto è rimasto ferito nell'impatto ed è stato immediatamente soccorso.

L'incidente è avvenuto intorno alle 9:30 del mattino, quando per cause ancora in corso di accertamento, il motociclista si è scontrato con un camioncino che procedeva nella stessa direzione. L'impatto è stato violento e il conducente del mezzo a due ruote è stato sbalzato a terra, riportando diverse ferite. Sul posto sono giunti i soccorsi del 118 che hanno prestato le prime cure all'uomo, il quale è stato poi trasportato d'urgenza all'ospedale Cardarelli di Campobasso.

La Polizia Municipale è intervenuta prontamente per gestire la situazione, effettuando i rilievi del caso per stabilire l'esatta dinamica dell'incidente. Per consentire le operazioni di soccorso e i rilievi, il traffico su via IV novembre è stato temporaneamente bloccato, causando disagi alla circolazione. La strada è stata riaperta solo dopo che i veicoli coinvolti sono stati rimossi e la carreggiata è stata messa in sicurezza.

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1005 Mon, 15 Jul 2024 11:51:00 +0200
<![CDATA[Mai più Gay Pride della vergogna: a Isernia si esibiscono le differenze invece della libertà di essere uguali, inneggiando la distinzione tra essere gay e disabile]]> CRONACA - ISERNIA

Le diversità vanno accettate e integrate. Nessuno potrà più ricorrere a dietrologie che minano la libertà dell’essere ma, spettacoli da circo per inneggiare alla differenza necessaria per capirne le motivazioni, è più antico di chi non accetta l’essere gay. Parole amare per fortuna indorate di zucchero da un uomo e politico di razza qual è Nichi Vendola. La sua presenza ha decimato le urla di insoddisfazione verso chi non accetta la diversità in piena contraddizione con chi fa della libertà di pensiero, di sesso o religione, una conseguenza della normalità dell’essere. Ci si aspettava una folla oceanica a Isernia e invece poche centinaia di simpatici goliardici amici, hanno inscenato non un gay pride ma una semplice parata capeggiata da un autotreno-disco che ha decisamente inorridito ambienti, offuscato colori e condizionato malamente le bellezze di una Isernia poco disposta a far festa in questo modo. Ci si aspettava di più, molto di più ma soprattutto ci si aspettava correlazione e non ghettizzazione del proprio essere che alla base ancora si manifesta un problema. I diritti sono fondamenta della libertà e vanno sollecitati e richiesti con costanza e serietà nelle richieste. La democrazia non la si manifesta con “tette” e “culi” al vento, ma con il giusto razionale ordine delle cose. Ancor più se a condurre la piazza c’è la politica amica, quella che non chiude le porte ma accetta il dialogo.

Paragoni come quelli sentiti in una piazza stazione prima e nel centro storico poi, fanno male alla democrazia, ai gay e a chi ritiene o viene considerato “diverso”. Parole senza senso che dette a alta voce svestiti dei panni della decenza, non fanno onore a chi organizza manifestazioni cognitivi e di responsabilizzazione collettiva. “Siamo trattati come vengono trattati gli handicappati” non è da chi responsabilmente manifesta per la sua e la libertà di espressione di chi è considerato diverso poiché, dispiace dirlo, è diverso, incosciente e frustrato. “Oggi al Molise Pride per celebrare l’amore in tutte le sue forme” le parole saggie del presidente della Provincia nonché sindaco di Agnone Daniele Saia. Nell’essere in sintonia però non possiamo che costernare il nostro pensiero al sol pensare che c’è gente che chiede libertà e poi copre la libertà di chi sicuramente, come lo sono i diversamente abili, hanno forme di censura ben più gravi e fortemente penalizzanti nel loro percorso di vita e quello dei loro cari. La libertà è sacrosanta ma calpestare quella degli altri per egocentrismo e voglia di essere “diverso”, vuol dire essere in mala fede e voler strumentalizzare la propria “differenza”. Mai più Gay Pride a ribasso ma solo libertà e partecipazione alla vita quotidiana. La presenza del consigliere comunale, nonché provinciale Sara Ferri, ci dona speranza di un gesto di ravvedimento che consentirà le scuse degli organizzatori che chiaramente, nell’intento a urlare dal cassone del mezzo locomotore, sicuramente avranno avuto orecchie verso se stessi e non verso chi è stato oltraggiato senza pudore. Il resto lo lasciamo a quei bellimbusti svestiti che dell’handicap ne hanno ridicolizzata la natura.

Maurizio VARRIANO

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1004 Mon, 15 Jul 2024 09:18:00 +0200
<![CDATA[In politica, ciò che viene detto oggi è già superato ieri. Campobasso: la Sindaca diventa sempre più Forte, Roberto Ruta unico stratega!]]> POLITICA - CAMPOBASSO

Giovanni Varra eletto con l’ultradestra di Fratelli d’Italia, eletto Presidente del Consiglio.

Sapevamo tutti che sarebbe accaduto. I salti della quaglia in Molise sono all’ordine del giorno e chi oggi si scandalizza per anni ne ha manifestato “la regola” sino a diventare politico di razza. Per darci la risposta più veritiera dell’accaduto in quel di Campobasso, basta avvolgere un tantino il nastro delle elezioni regionali appena passate. L’anatra zoppa appena cucinata, è solo uno spaccato del modo di operare in politica di cui il Molise ha il primato indiscusso: ne è Campione del Mondo. Da qualche giorno insistentemente è iniziata a circolare la voce di ricorsi per premi di maggioranza che avrebbero garantito la governabilità di un consiglio comunale sparuto nei voti. Questo è puntualmente arrivato, addirittura senza passare nemmeno dalle aule dei tribunali. Un altro vero record del Mondo. La politica è sicuramente strategia ma occorre che la stessa sia perpetrata da veri e propri strateghi e non da maghi dell’ultima ora che, pur di traghettare Caronte all’altra sponda di un fiume dalle acque tempestose, sottoscrivono patti con il diavolo dal colore rosso fuoco per l’occasione mascherato di nero carbone. Un patto che ha lasciato l’amaro in bocca dopo il caffè privo di zucchero dettato dalla “sconfitta” elettorale della non vittoria al primo turno da parte di una coalizione, quella del Centro Destra, che nei candidati ha visto almeno quattro infiltrati che invitavano al voto disgiunto, tra l’altro cosa nota.  Il “tradimento” quindi, non è mai stato sub iudice. Tutti sapevano, non a caso si è escogitati la sottoscrizione di una “carta straccia” inneggiante fedeltà e convinzione politica. La voglia di essere lì a raccattare voti indipendentemente dalla “fede” politica, o meglio dall’arrivismo alle poltrone dalle uova d’oro, grazie, ricordiamolo a noi stessi, alla scellerata legge inciucio targata 5 stelle che da puritani assoluti hanno permesso e promosso la regalia di decine di migliaia di euro a sindaci, assessori e presidenti di consiglio nel nome della spesa razionale, ha vinto e vincerà sulla politica e sul suo nobile compito di servizio. Forse la consapevolezza dell’oblio li ha portati al “dobbiamo pur campare dopo” consentendo, ulteriore modo, quanto per facciata combattuto. Del resto, ai salti della quaglia e alle alleanze fuori da schemi identitari, ne sono maestri. “O Francia o Spagna, purché si magna”, frase emblematica del Guicciardini, non può che rappresentare al meglio le scelte scellerate di un movimento che avrebbe dovuto cambiare l’Italia ma che poi è cambiato grazie all’Italia. Le elezioni Campobassane hanno avuto solo una vera novità nella persona del Sindaco del Centro Sinistra, Maria Luisa Forte, Roberto Ruta docet, e non certo nei candidati tutti, tranne qualche punta di freschezza non consona al vero cambiamento, che si è manifestato stantio anche nei legittimi comportamenti dell’altro candidato allo scranno più alto della Città, Pino Ruta, condizionanti le scelte e gli assetti, che non di certo rafforzano la fronda sinistroide dell’assemblea civica e del partito democratico, ma ne consentono l’auspicata ristrutturazione. Queste si vincono a tavolino poiché grazie alle scelte dei partiti tutti, non consentono voti espressione di libera scelta, di libertà e di condizionamento delle macchine di governo.

Se non si cambiano le regole e modalità e regole di voto sarà difficile poter pensare che i soldi non fanno la felicità e che essi, non condizionino sempre più l’opportunismo e la voglia di essere partecipi al proprio cambiamento e non al cambiamento della politica, unica alternativa per consentirci un futuro migliore. L’errore perpetrato dai 5 stelle in tal senso è troppo grande per non essere causa di mali inenarrabili e difficilmente cancellabili, vista l’avidità che il danaro crea. Che parta dall’avvocato degli italiani, il mitico Conte, il mea culpa, e si ritorni a una politica partecipativa e non assolutista. Il buon Giovanni Varra, additato come “traditore” se la ride di certo e, consapevolmente candidato da personaggi della politica regionale, già pronti anch’essi all’ennesimo tradimento, di certo aveva previsto tutto, soprattutto dopo la sceneggiata della firma del patto di fedeltà. Come lui altri passeranno al tavolo dei commensali adducendo di non aver fame, ma di voler bene al cibo campobassano, biodiverso e salutare come non mai. Campobasso insegna ma non alleziona i suoi alunni agli errori del passato. Le elezioni per le poltrone più alte della Città, mai come questa volta hanno stuzzicato appetiti da lussureggianti banchetti. Campobasso straborda di danaro per almeno i prossimi cinque anni grazie alle regalie di un PNRR osteggiato da tutti ma manna per spartizioni elettorali che contraddistinguono ogni partito o movimento, nessuno escluso, che arricchiscono desideri da podestà, sia pure del solo condominio fatto di sottoscala mai fin troppo apprezzato. Per la cronaca la Giunta varata dalla neo sindaca Forte è fortemente variegata. Spicca l’insieme di politici contrapposti nella passata amministrazione e la forte presenza dello sconfitto Pino Ruta che acquisisce lo scettro di vincitore. Questi i nomi: Adele Fraracci, Angelo Marchegiani, Pietro Colucci (Cantiere Civico), Bibiana Chierchia e Giosuè Trivisonno(PD), Simone Maio (SI- Verdi), Simone Cretella (5 Stelle). Nominato vice sindaco Pietro Colucci. Si continuerà per poco ancora con la nenia del “tradimento” per poi godersi l’estate, tornare dalle vacanze e festeggiare ancora una volta tutti insieme la tavola della buona “quaglia”. Chi è senza peccato scagli la prima pietra!

Maurizio VARRIANO

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1003 Mon, 15 Jul 2024 09:11:00 +0200
<![CDATA[Rintracciato il lituano scomparso il 5 luglio scorso. Proseguono le ricerche di D’Alisa]]> CRONACA - AGNONE

Si è conclusa positivamente la vicenda di K. R., il cittadino lituano ospite di una comunità di Agnone, allontanatosi volontariamente dalla struttura lo scorso 5 luglio. Grazie all'attivazione tempestiva del "Piano provinciale per la ricerca delle persone scomparse", K. R. è stato ritrovato nella tarda mattinata di oggi nei pressi degli impianti di risalita della stazione sciistica di Capracotta.

Dal giorno della scomparsa, sono state avviate incessanti ricerche, coordinate dalla Prefettura e condotte dai militari dell'Arma dei Carabinieri e del locale Comando dei Vigili del Fuoco, con il supporto di altre componenti della macchina dei soccorsi. Le operazioni hanno incluso l'utilizzo di droni e unità cinofile, dimostrando un impiego efficace delle tecnologie e risorse disponibili.

Il signor K. R. è stato localizzato dal personale dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Agnone. Subito dopo il ritrovamento, è stato affidato alle cure dei sanitari dell'ospedale F. Caracciolo di Agnone e successivamente riportato in comunità.

L'esito positivo delle ricerche mette in evidenza la validità del Piano Provinciale per la Ricerca delle Persone Scomparse, recentemente approvato dalla Prefettura. Questo successo rappresenta un'ulteriore prova dell'efficacia e dell'operatività del sistema di soccorso del territorio.

La Prefettura esprime la speranza che un simile risultato possa essere raggiunto anche per la recente scomparsa del giovane imprenditore isernino, Simone D'Alisa. Le attività di ricerca per D'Alisa continuano senza sosta, accompagnate da un'approfondita e scrupolosa attività info/investigativa volta all'individuazione di nuovi elementi che possano guidare al suo ritrovamento.

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1002 Fri, 12 Jul 2024 17:30:00 +0200
<![CDATA[Termoli. Questore di Campobasso in visita alla Capitaneria di Porto]]> CRONACA - TERMOLI

Questa mattina, il Questore di Campobasso, Dott. Cristiano Tatarelli, ha fatto visita  alla sede della locale Capitaneria di porto, ove è stato ricevuto dal Capo del  Compartimento marittimo e Comandante del porto di Termoli, Capitano di Fregata  (CP) Giuseppe PANICO. 

Dopo un briefing illustrativo sulle principali attività operative svolte dalla Guardia  Costiera termolese nell’ambito della giurisdizione molisana e delle isole Tremiti, nei  settori funzionali del Corpo connessi alla salvaguardia della vita umana in mare, alla  sicurezza della navigazione, alla vigilanza e controllo sulle attività di pesca, alla tutela  dell’ambiente marino e costiero, alla corretta fruizione dei litorali, in particolare in  questo periodo dell’anno in cui si sviluppano diversi interessi commerciali e turistici, il  Questore è stato omaggiato del crest della Capitaneria di porto. 

Il Comandante PANICO ha espresso grande soddisfazione per l’incontro: “Una visita  nel segno della costante cooperazione e sinergia tra Autorità Marittima e massima  Autorità provinciale di Pubblica sicurezza, al fine di garantire risposte efficaci alla  collettività”.  

A termine della visita istituzionale il Sig. Questore ha espresso parole di  apprezzamento nei confronti del Comandante e del personale della Guardia costiera  termolese. 

 

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1001 Fri, 12 Jul 2024 17:20:00 +0200
<![CDATA[Incendio a Baranello: Vigili del Fuoco di Campobasso in azione]]> CRONACA - CAMPOBASSO

Questa mattina, un grave incendio ha coinvolto una mietitrebbia a Baranello, causando notevoli danni. L'allarme è scattato intorno alle prime ore del giorno e una squadra di Vigili del Fuoco di Campobasso è intervenuta prontamente sul posto.

All'arrivo della squadra, la situazione era già critica: le fiamme si erano propagate rapidamente, coinvolgendo diversi ettari di campo coltivato a grano. Il vento ha contribuito alla diffusione dell'incendio, rendendo le operazioni di spegnimento particolarmente difficoltose.

I Vigili del Fuoco sono attualmente impegnati in un complesso intervento per domare le fiamme e mettere in sicurezza l'intera area. La bonifica della zona è in corso e si prevede che i lavori continueranno per gran parte della giornata. L'obiettivo principale è evitare che l'incendio si espanda ulteriormente, minacciando altre zone agricole e abitazioni vicine.

Le cause dell'incendio sono ancora in fase di accertamento, ma si ipotizza che possa essere stato provocato da un malfunzionamento della mietitrebbia. Le autorità competenti hanno avviato le indagini per fare chiarezza sull'accaduto.

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=1000 Fri, 12 Jul 2024 17:16:00 +0200
<![CDATA[Giunta a sette per Forte, pronta a guidare il comune di Campobasso]]> POLITICA - CAMPOBASSO

La nuova Giunta comunale di Campobasso, guidata dal sindaco Forte, è stata ufficialmente nominata. Saranno sette gli assessori che affiancheranno Forte nella gestione amministrativa della città.

 

Per il Partito Democratico (PD), sono stati scelti Bibiana Chierchia e Giose Trivisonno.

 

Il Cantiere Civico sarà rappresentato dal vice sindaco Piero Colucci, insieme ad Adele Fraracci e Angelo Marcheggiani.

 

Il Movimento 5 Stelle (M5S) ha designato Simone Cretella come proprio rappresentante in Giunta.

 

Infine, Domenico Maio sarà l'assessore in quota Alleanza Verdi Sinistra.

Con questa squadra, Forte si prepara ad affrontare la sfida dell'anatra zoppa, anche se ormai sembra ufficiale il passaggio dal centrodestra alla maggioranza di Antonio Madonna e del neo Presidente del Consiglio Giovanni Varra.

I consiglieri Madonna e Varra escono dal centrodestra e costituiscono il gruppo "Campobasso Viva". Letto un documento di adesione alla maggioranza Forte della quale entrano integralmente a fare parte.

 

 

]]>
http://www.moliseweb.it/info.php?id=999 Fri, 12 Jul 2024 12:58:00 +0200