Due passi in Molise alla scoperta della regione che non c'è nel volume che sarà presentato in diverse tappe a partire dal 9 agosto

"La strada da fare": il libro dell'esperienza in Molise di Maria Clara Restivo e Giulia Rabozzi

Si chiamano Giulia Rabozzi e Maria Clara Restivo e due anni fa decisero di fare "Due passi in Molise", per scoprire la regione che non c'è. A distanza di due anni la loro esperienza è stata raccolta in un libro "La strada da fare - in cammino nella regione che non c'è", che sarà presentato durante diverse serate, proprio in alcuni dei luoghi che le due turiste hanno visitato.
Il "tour molisano" del libro parte da Castel di Sangro il 9 agosto per concludersi il 27 agosto a San Giovanni in Galdo in occasione dello Slowfood.
Il volume, scritto da Maria Clara Restivo, racconta questo viaggio con la cadenza degli spazi sconfinati e dei paesi abbarbicati, delle colline, delle valli, del mare con i suoi trabocchi e usa il “noi” perché lei e Giulia viaggiano insieme. Insieme sono partite da Torino per scoprire un luogo per loro e per molti  sconosciuto. Intraprendono un viaggio che durerà un mese e lo faranno a piedi, perché la strada si misura con il ritmo lento dei passi, perdendosi tra sentieri e tratturi dimenticati, ricevendo ospitalità da chi di quel viaggio vuole far parte. E così quella terra misteriosa si popola di nomi, di amici, di storie, e acquista una consistenza che è negli occhi, negli incontri, nei chilometri percorsi, prima ancora che su una cartina geografica.
A guidarle, i piedi che tracciano la via, la libertà di percorrere senza meta una regione sorprendente e di conoscere chi la vive.