RILANCIO FILIERA AGRICOLA GAM: LA SODDISFAZIONE DEI SINDACATI - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: LAVORO
giovedì, 01 marzo 2018
Rilancio filiera agricola Gam: la soddisfazione dei sindacati

Le OO.SS. e le RSU della Gam, esprimono soddisfazione per la presentazione del contratto di sviluppo di Agricola Vicentina a Invitalia, si onorano così le tempistiche di inoltro della domanda - entro la fine del mese di febbraio - comunicate il 13 febbraio scorso in sede ministeriale. Bene anche la ripartenza dell’incubatoio in linea con gli impegni definiti dall’accordo siglato il 28 febbraio 2017. Occorre adesso eliminare le interferenze tra lotto 1 e lotto 2, questo è possibile farlo attraverso il bando di vendita del secondo lotto che ci auguriamo avvenga il prima possibile così da offrire anche una tutela maggiore ai lavoratori che sono rimasti fuori dall’accordo siglato al Mise. Siamo convinti che se si arriva a siglare con la Regione Molise l’accordo di programma, l’iter procedurale dei 36 mesi previsti dal contrato di sviluppo si possono accorciare. Rimane il tema preoccupante su cui tutti dobbiamo impegnarci, della definizione di misure di politica attiva e passiva per accompagnare tutto questo processo di riavvio dell’incubatorio e del macello. Dunque dobbiamo da subito creare le condizioni tecniche per rendere esigibile la cassa integrazioni guadagni che scade il prossimo novembre 2018. Facciamo dunque appello a tutte le forze politiche nelle ultime ore che ci separano dalle elezioni del 4 marzo affinché i problemi dei lavoratori GAM e le tematiche del lavoro e dei lavoratori diventino centrali nel proprio impegno politico e istituzionale. 

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate

  • Gam, la vertenza si sposta a Roma Gam, la vertenza si sposta a Roma
    C'erano il presidente della Regione Paolo Di Laura Frattura,e l'assessore all'agricoltura Vittorino Facciolla. Sono stati loro ad accogliere in una riunione privata i lavoratori della Gam e cercare di rasserenare gli animi di coloro che sono andati a protestare stamattina, usando anche toni duri. Le istituzioni regionali hanno fatto ancora...