LA LETTURA COME CURA. IL LICEO “D’OVIDIO” OSPITE DELL’HOSPICE DI LARINO - Molise Web giornale online molisano
Il resoconto dell'iniziativa scritto degli studenti del Liceo D'Ovidio di Larino

La lettura come cura. Il Liceo “D’Ovidio” ospite dell’HospicE di Larino

Lo scorso 23 Aprile, in occasione della Giornata mondiale del libro, patrocinata dall’Unesco per divulgare la bellezza della lettura quale strumento di riflessione e di arricchimento personale e collettivo, il Liceo “D’Ovidio” di Larino ha proposto un percorso di letture ad alta voce presso l’HospicE Madre Teresa di Calcutta.

L'iniziativa è nata a seguito dell’adesione da parte del liceo ad un progetto promosso dalla Gemma Edizioni, denominato #Legga33. Un buon libro, se letto con amore, può essere cura. Due studenti del quarto anno del liceo classico, guidati dai loro docenti, hanno interpretato con grande responsabilità il ruolo di lettori, proponendo agli ospiti della struttura brani sull’amicizia, sulla salvaguardia della natura e sulla famiglia, che sono stati divulgati in tutte le stanze grazie ad un sistema di filodiffusione. Le letture si sono svolte nella “casa” della Sig.ra Iole, dolce ospite della struttura che ha partecipato attivamente all’evento, leggendo un piccolo passo della “Lettera a mio figlio sulla felicità”.

Alcuni dei testi proposti sono stati selezionati dall’opera “Selfie di noi”, che raccoglie i migliori racconti scritti da studenti liceali di tutta Italia e pubblicati dalla Gemma edizioni.

Il dott. Mariano Flocco, medico responsabile dell'Hospice di Larino, insieme a tutti i suoi validi collaboratori, hanno accolto con entusiasmo  l'invito rivolto dagli studenti e hanno contribuito alla riuscita dell'iniziativa.