Venerdì - 02 Dicembre 2022

Isernia. Presentato il progetto "Tutti in campo" a favore di disoccupati, detenuti e migranti

E' stato presentato questa mattina nell'aula delle colonne in Via Mazzini ad Isernia il progetto "Tutti in campo" a cura della Caritas diocesana di Isernia - Venafro, destinato a fornire un lavoro a tutte le persone che si trovano ad affrontare un periodo difficile della propria vita. La proposta, nata in collaborazione con l'ufficio della Pastorale Carceraria e con l'Ufficio Migrantes, è rivolta a migranti, disoccupati, detenuti e con tutti coloro che hanno pagato il proprio debito con la giustizia e pronti per iniziare una nuova vita. "Portiamo sul territorio questa iniziativa, fortemente voluta dal nostro vescovo" - ha dichiarato all'incontro il diacono e direttore della Caritas di Isernia, Paolo Di Nezza. Quest'esperienza vedrà coinvolte diverse famiglie indigenti; per un anno cercheremo di dare loro un'attività lavorativa per fargli recuperare in primis la dignità. Non si tratta di una questione assistenziale ma piuttosto di uno strumento che permetterà loro di entrare o rientrare nel mondo del lavoro". Presenti anche il Vescovo della Diocesi di  isernia - Venafro, monsignor Camillo Cibotti, e il responsabile della segreteria della Caritas nazionale, Sergio Pierantoni