Termoli. Bocciato il progetto del Tunnel, il Tar Molise accoglie il ricorso del comitato

Il Tar del Molise ha accolto il ricorso presentato dal comitato "No Tunnel" e dal Movimento Cinque Stelle contro il progetto di riqualificazione urbana di  Termoli. Per i giudici amministrativi infatti, parte del ricorso è stato dichiarato inammissibile e un’altra è stata accolta annullando gli atti impugnati dai ricorrenti in merito al Tunnel che avrebbe dovuto collegare il centro con la costa. Come ha spiegato Nino Barone, presidente del Comitato No Tunnel, "il giudizio del Tar è stato esaustivo su tutti i punti, confermando le diverse irregolarità che noi abbiamo evidenziato nel corso del tempo".
Non sono ancora ufficiali le motivazioni dei giudici ma si tratta di una sentenza importantissima che getta un’ombra sulla realizzazione del maxi progetto di riqualificazione urbana. E' intervenuto anche il candidato sindaco del centrodestra Francesco Roberti
Soddisfazione dunque da parte dei membri del Comitato che si dicono gratificati per il risultato raggiunto e perché è stata fatta giustizia "su un progetto nato male e non concordato con i cittadini e che ha travisato anche i limiti della democrazia". 
Il sindaco Angelo Sbrocca venuto a conoscenza della sentenza del Tar, che accoglie parzialmente il ricorso contro il tunnel, sostiene: "massimo rispetto per i provvedimenti giudiziari, seppure non li condivido. Si tratta di un solo primo grado di giudizio e ribadisco l’importanza del progetto di riqualificazione non solo da un punto di vista urbanistico ma anche per lo sviluppo economico della città e per la possibilità di nuova occupazione per i termolesi".