Un pezzo di Molise ai mondiali di calcio femminile: in campo l'agnonese Daniela Sabatino

(nella foto Daniela Sabatino - fonte Il Milanista)
Il Campionato mondiale di calcio femminile iniziato venerdì 7 giugno in Francia continua oggi, domenica 9 giugno, con la sua terza giornata, quella in cui fa il suo esordio la Nazionale italiana. Un campionato che vede in campo anche un pezzo di Molise, a rappresentare la nostra regione infatti c'è la giocatrice di Agnone Daniela Sabatino. Cresciuta nelle file del Campobasso, con cui esordisce in  serie B, approda in massima serie nel 2000 a soli 15 anni. Segna il suo primo gol in Serie A il 28 ottobre del 2000 contro il Milan. L'anno successivo passa all'Isernia dove vince il campionato di Serie B segnando anche 18 gol, per poi passare al Casalnuovo in Serie A2. Con il fallimento della società napoletana, torna in Molise nel Monti del Matese Bojano (nata dalla fusione del Bojano con l'Isernia), dove conquista una doppia promozione dalla Serie B alla Serie A, vincendo anche un titolo di cannoniere con 28 reti in 22 gare. Tuttavia, conquistata la massima serie, lascia la squadra molisana accettando la proposta del Rapid Lugano per giocare nel campionato svizzero. Sabatino affronta così il suo primo campionato estero, inserita nella rosa della formazione che è iscritta alla stagione 2005-2006 della Lega Nazionale A, indossando la maglia arancione della società svizzera fino al termine del campionato per poi decidere il suo ritorno in Italia trasferendosi alla Reggiana.