Il cane Peppino ha una nuova vita: è stato adottato da una famiglia toscana

(fonte foto La Stampa)
Era il 20 dicembre 2018 quando, a Campobasso, dei balordi avevano fatto esplodere un petardo nel naso del cane Peppino. A prendersi cura di lui, dopo l'episodio di violenza l'Apac, l'Associazione protezione animali del capoluogo, che lo ha salvato e fatto curare. Da allora sono passati mesi fra delicate operazioni, terapie e riabilitazioni costellate dalla medicina più efficace. La sua storia è arrivata agli onori della cronaca nazionale e grazie all'appello lanciato dall'Apac, che chiedeva una casa per Peppino, ora il cane, così come si legge sul quotidiano nazionale La Stampa, è circondato dall'affetto di una famiglia toscana, formata da una giovane coppia, una bambina e altri due cani. 
 
la famiglia toscana che ha adottato Peppino
(fonte La Stampa)