Roccamandolfi. Boom di visitatori alla "Festa del pastore"

“Sempre più bella e coinvolgente la Festa del Pastore che, nell’ultimo fine settimana, sui monti del Matese, ha registrato una presenza straordinaria di visitatori”, molti si sono accampati diversi giorni prima pur accaparrarsi il posto migliore per non mancare alla festa.  Già alle prime luci dell’alba gli espositori lentamente hanno iniziato a confluire nella grande valle, per prendere posto l’uno all’altro, silenziosamente con estremo garbo, come se non volessero rompere quell’incantesimo, nel frattempo gli allevatori con le loro mandrie hanno occupato le aree assegnate, una straordinaria magia, piano piano la valle si è animata una sensazione da far accapponare la pelle, i visitatori entusiasti porgevano infinite domande agli allevatori.  La festa del Pastore e considerata una delle manifestazioni all’aperto di maggiore rilievo tra le infinite proposte che puntualmente si svolgono durante l’estate molisana, una grande manifestazione accantonata per diversi anni e rimessa in piedi dall’Associazione Orizzonti del Matese Roccamandolfi. Non nascondono l’entusiasmo gli organizzatori all’indomani del successo di un appuntamento che è ormai nel cuore dei molisani e delle regioni limitrofe, ringraziano tutti coloro che a vario titolo hanno contribuito alla riuscita dell’evento nessuno escluso.  Un successo che premia un bel lavoro di squadra che ha visto coinvolte tante persone a più livelli, insieme, hanno garantito che l’evento si svolgesse in un clima di grande serenità, nonostante la considerevole affluenza; Un ringraziamento particolare va agli espositori, ai maestri artigiani, e a chi ha arricchito ulteriormente la festa con momenti di intrattenimento. E soprattutto un grazie ai tanti ragazzi, che hanno lavorato in sinergia con i grandi, un grazie ai visitatori che, con la loro presenza, confermano la qualità di un evento che, aggrega migliaia di persone, felici di vivere una intera giornata in montagna”. Una grande emozione, se pur con grande tristezza nel cuore per la prematura scomparsa del loro compagno di squadra Pietro, l’Associazione Orizzonti del Matese vi da appuntamento all’anno prossimo.