Termoli. Week-end di controlli, denunciato un pusher

Senza soluzione di continuità i servizi preventivi di controllo del territorio, che la Compagnia Carabinieri di Termoli mette in campo, mediante il coordinamento delle pattuglie sul territorio, per la vigilanza delle maggiori vie di comunicazione, e garantire quella cornice di sicurezza agli eventi eno-gastronomici e folkloristici in svolgimento nei vari comuni di competenza. L’attenzione è stata rivolta in maniera più significativa alla guida in stato di ebbrezza, con l’impiego di etilometro e precursore. Nel corso del fine settimana, le pattuglie della Sezione Radiomobile, nel corso dei consueti servizi d’istituto, nell’effettuare i vari Posti di Controllo, hanno sottoposto ad accertamento preliminare con precursore “Alcoblow” 15 giovani conducenti, che sono risultati tutti negativi e per i quali non si è reso necessario procedere a successivo accertamento etilometrico al fine di verificare la quantità di sostanza alcolica contenuta nel sangue. Ottimo lo scopo deterrente del servizio effettuato sul lungomare nord e sull’arteria principale del centro cittadino. L’attività di prevenzione e repressione legata al mondo delle sostanze stupefacenti ha consentito ai Carabinieri della Stazione di Campomarino di individuare un giovane termolese che in zona lido aveva indosso una piccola quantità di sostanza stupefacente del tipo “eroina”. La successiva attività perquisitiva estesa all’abitazione del ragazzo, consentiva di rinvenire altra sostanza della medesima tipologia, suddivisa in dosi pronte per il verosimile smercio al dettaglio. Per il giovane è scattato il sequestro della sostanza e il deferimento all’Autorità Giudiziaria di Larino. I veicoli controllati sono stati 85 e tutti i conducenti sono risultati in regola con le norme sancite dal Codice della Strada, anche in ragione delle ultime novelle normative. Nell’espletamento dei controlli sono state effettuate anche 5 perquisizioni personali e veicolari. I Carabinieri della Stazione di Termoli, nel corso del fine settimana, in orario mattutino, hanno effettuato una serie di mirati servizi in area portuale, al fine di porre argine al fastidioso fenomeno del “parcheggiatore abusivo e/o guardiamacchina”, che diversi residenti avevano lamentato. Nel corso dei controlli, tre donne del posto sono state sanzionate ex art. 7 comma 15 bis del C.d.S., per essere state sorprese mentre esercitavano la cennata attività e risultate poi sprovviste della prescritta autorizzazione. All’infrazione accertata consegue una sanzione pecuniaria di euro 771,00 che potrebbe essere inasprita in caso di recidiva. I controlli disposti dal Comandante della Compagnia Carabinieri proseguiranno con costanza e sono volti alla prevenzione dei reati predatori e contro il patrimonio, specie furti di autovetture lasciate in sosta sulla pubblica via, fenomeno per il quale si richiede a tutti i cittadini di segnalare tempestivamente le persone sospette notate e non a distanza di ore se non l’indomani e dall’altro alle vittime di recarsi immediatamente negli uffici competenti per sporgere la denuncia, al fine di agevolare il lavoro dei Carabinieri nell’ipotesi in cui vengano avanzate richieste di dazioni di danaro.