Chiusura centro prelievi di Via Toscana, la CGIL chiede intervento del sindaco Roberto Gravina

Il sindacato Pensionati della CGIL del Medio Molise disapprova e contesta la decisione della ASRem di chiudere il centro prelievi del Distretto Sanitario di via Toscana a Campobasso. "Tale presidio - continua il sindacato - ha assicurato, fino ad ora, un servizio importantissimo ad una delle aree più popolose della comunità campobassana, oltre che a molti paesi limitrofi. L'assenza di questo riferimento costringerà un elevato numero di cittadini, in maggioranza anziani, ad affrontare gravi disagi per recarsi presso altri centri prelievi della città. Il Sindacato Pensionati della CGIL ritiene che i presidi sanitari vadano potenziati non soppressi, per cui invita la asrem a riattivare, quanto prima possibile, il servizio prelievi in via toscana. Sollecita, inoltre, il Sindaco del Comune di Campobasso, quale massimo responsabile della sanità cittadina, a porre in essere ogni azione atta a ripristinare il servizio eliminato".