Inaugurata la Rsa al SS. Rosario di Venafro, residenza sanitaria assistenziale per persone non autosufficienti

Questa mattina all'Ospedale di comunità "SS Rosario" è stata inaugurata la residenza sanitaria assistenziale per persone non autosufficienti (Rsa), previsti per ora venti posti ma programmata, in futuro, ad erogare un servizio per quaranta persone. La Rsa di Venafro è di importanza strategica che potrà dare ulteriori servizi sanitari agli anziani, dove avranno la possibilità non solo di non allontanarsi eccessivamente dai loro paesi ma anche un risparmio notevole dei costi per le cure.
Presenti all'inaugurazione sia il Presidente della Regione Donato Toma che il Direttore Generale dell'Asrem Gennaro Sosto che dichiara: "E' importante cercare di mettere in atto tutti quei servizi che avevamo previsto e di tener fede a quello che avevamo detto. Con ritardi, ma lentamente cerchiamo di portare in atto quello che era in programma e che avevamo avviato già da qualche anno. Questo è un tassello importante perché l'attivazione di una struttura residenziale in un presidio importante, come quello di Venafro dopo la sua riconversione, che ha bisogno si essere riempito di contenuti".