Successo per i Crociati e Trinitari al Raduno Multiepocale di Castiglione del Lago

L’Associazione pro Crociati e Trinitari per le Rievocazioni Storiche Molisane ha avuto l’onore di rappresentare la storia ed i colori della città di Campobasso e del Molise al Raduno Multiepocale di Castiglione del Lago, nella giornata di sabato 3 agosto. L’importante evento nazionale è promosso dal gruppo di rievocazione storica umbro Gli Orti di Mecenate che, ogni anno, organizza un corteo storico rivolto a tutti i gruppi storici e rievocatori italiani appartenenti al periodo compreso tra il XIII ed il XVIII secolo, scelti a seguito di diverse procedure valutazione e selezione. La manifestazione, svolta in un conservato borgo castellare sulle incantevoli sponde del lago Trasimeno nasce per rievocare la processione che i duchi della Corgna indissero come ringraziamento per la miracolosa guarigione della duchessa Eleonora afflitta da una cancrena al braccio e guarita dopo aver utilizzato l’olio di una lampada votiva posta difronte all’icona di San Domenico. Il corteo storico dei Crociati e Trinitari è stato uno tra i dodici che quest’anno hanno preso parte all’evento, l’unico di una regione meridionale nonché, nella storia, la prima compagine molisana ad aver avuto la possibilità di parteciparvi. In occasione del raduno infatti, l’Associazione ha avuto modo di confrontarsi con importanti e famosi gruppi storici e rievocatori di epoche diverse provenienti da Piemonte, Toscana, Lazio, Marche ed Umbria. Il gruppo di Campobasso ha saputo stupire tutti gli organizzatori dell’evento grazie al suo corteo storico costituito da circa sessanta figuranti che hanno portato con maestria, per le strade del borgo medievale, gli abiti del cinquecento campobassano e molisano. Il corteo, distintosi per il suo ordine e la sua eleganza, durante la sfilata ha ricevuto molti apprezzamenti da parte degli spettatori, esperti di rievocazione e numerosi turisti stranieri accorsi per l’evento grazie anche alla sontuosità dei vestiti curati nei minimi dettagli, ad iniziare da quelli più rifiniti e pregiati dei capocittà e dei nobili, fino ad arrivare alla semplicità di quelli dei popolani completati da specifici accessori afferenti la vita rurale del tempo. Durante l’evento ci sono svolti due cortei per le strade del borgo ed uno spettacolo di danze all’interno del suggestivo scenario della corte interna del Palazzo della Corgna, con affaccio panoramico diretto sul lago, al quale hanno partecipato anche i figuranti ed il gruppo di danzatrici dei Crociati e Trinitari. Al termine dell’evento, la delegazione molisana ha ricevuto i complimenti ed uno speciale ringraziamento da parte di tutta l’organizzazione dell’importante raduno, nella persona del presidente Antonio Pagnotta, ed in particolare dal Sindaco di Castiglione del Lago, Matteo Burico, che ha voluto ringraziare i rappresentati dell’Associazione premiandoli ed enfatizzando la numerosa e prima presenza del Molise all’importante kermesse nazionale. Al ritorno in Molise, si respira contentezza e soddisfazione tra tutti i componenti dell’Associazione tra i quali il presidente Giuseppe Santoro che, entusiasta per il successo ottenuto in Umbria, ha voluto rimarcare l’importanza che sta acquisendo la storica Associazione campobassana non solo a livello locale ma anche, e soprattutto, a livello nazionale dando così voce alla bellezza del Molise, una regione unica per la sua storia e le sue bellezze naturali.


Photo Gallery crociati e trinitari