Un gemellaggio nel segno della musica. Tre appuntamenti in Molise per i "Solisti Aquilani Trio"

Il 23 agosto saranno a Pietrabbondante, nella Sala Consiliare alle ore 21.00. Il 24 agosto tappa a Larino, alle ore 17.30, nella Chiesa di San Francesco, evento in collaborazione con la Cooperativa Medihospes che gestisce il Centro Sprar di Larino, che ospita i migranti. Sempre il 24 agosto, ma a Guglionesi, ultima tappa nella scenografica piazzetta Santa Chiara, alle ore 21.00. Protagonisti di questo breve tour Luana De Rubeis, viola, Giulio Ferretti, violoncello, Ettore Maria del Romano, cembalo. In programma : M. Marais con L 'Agreable (dalle 5 Danze per viola da gamba e basso continuo; A.Vivaldi con la Sonata V in mi minore n. 5 (dalle 6 Sonate per violoncello e clavicembalo); G. Sammartini con la Sonata in Sol Magg. per violoncello e clavicembalo e B. Marcello con la Sonata in Fa Magg. per viola e basso continuo. Ha il sapore di un gemellaggio simbolico questo “viaggio” musicale in una terra – il Molise -  che, come l’Abruzzo, e in particolare L’Aquila, ha vissuto, in varie epoche, il dramma del terremoto. La musica diventa, davanti a certe tragedie, un mezzo quasi “salvifico” attraverso il quale ritrovare una identità, recuperare la storicità di una tradizione tra le più illustri di questo Paese, attualizzare linguaggi e comunicazione. Se la bellezza può salvare il mondo, la musica esprime, traduce la bellezza e può salvare gli animi lacerati, rimarginare le ferite più profonde rendendo più leggero il segno di ogni cicatrice”. Così il direttore artistico dei Solisti Aquilani, Maurizio Cocciolito in occasione del decennale del sisma. E questo vale sotto qualsiasi cielo. La musica unisce, annulla le differenze, allieva il dolore. Assolutamente godibile il programma proposto che si snoda lungo l’asse della musica barocca, partendo dal parigino Marais per incontrare poi l’estro e invenzione strumentale della musica del Settecento italiano, con Antonio Vivaldi,  tra i più fertili e originali compositori del Settecento. E ancora G.Sammartini e B. Marcello, i cui linguaggi musicali pur presentando tratti del tutto personali, condividono diversi stilemi praticati dai maestri veneziani coevi. 

INGRESSO

CONCERTO A PIETRABBONDANTE 3. EURO

CONCERTO A GUGLIONESI 3.00 EURO

CONCERTO A LARINO GRATUITO, SVOLGENDOSI IN UNA CHIESA