Kiss me deadly 2019. Il programma di oggi 26 agosto

Grande apertura della V edizione della kermesse alle 18.30 di lunedì 26. Si parte con l’inaugurazione della mostra OCCHI SUL NOIR, esposta per la prima volta a Campobasso una collezione di ben 50 fotobuste storiche dedicate al noir classico.  A seguire il programma del 26 agosto nel dettaglio:

ore 18.30: OCCHI SUL NOIR. Epopea delle fotobuste cinematografiche. Inaugurazione della mostra di Paolo Zelati

La fotobusta era una forma di comunicazione pubblicitaria cinematografica destinata all’affissione nelle bacheche all’esterno o all’interno delle sale e composta da una cornice grafica in cui, con un lettering creativo, erano riportati titolo, cast, credits e, soprattutto, uno o più riquadri riservati a contenere fotogrammi del film con i volti dei divi protagonisti o con situazioni che evocavano le atmosfere visive e le ambientazioni della storia. A seguito della storica crisi dell’esercizio cinematografico, le fotobuste sono cadute in disuso fino a scomparire ma, nel frattempo, sono divenute oggetto di collezionismo internazionale. La mostra Occhi sul Noir è una ricca selezione dall’archivio della straordinaria collezione di Paolo Zelati, critico cinematografico e specialista del tema che guiderà il pubblico attraverso la storia, gli artisti e gli aneddoti sulla cartellonistica cinematografica.

Biografia

Paolo Zelati, classe 1975, vive a Mantova dove lavora come giornalista e critico cinematografico. Esperto ed appassionato di cinema fantastico ha fondato e diretto i mensili italiani Independent Store, Horrormania e Horror Time e collaborato per anni con Nocturno Cinema. Tra le altre collaborazioni italiane ed internazionali : La voce di Mantova, La rivista del Cinematografo, Radio 24, Roue Morgue, Il mucchio selvaggio, Fangoria. Sul web ha diretto per 5 anni il sito Moviesushi.it. Tra le sue pubblicazioni Il Signore del Male–Il fantastico realistico nel cinema di John Carpenter (2008) e American Nightmares–Conversazioni con i maestri del New Horror americano (2014) . Collabora da anni con il festival Science+Fiction di Trieste e con il Lucca Film Festival. Da 10 anni accompagna nelle convention di genere internazionali i protagonisti del cinema di genere italiano (Dario Argento, Lamberto Bava, Ruggero Deodato). Collezionista di memorabilia cinematografiche, possiede la più grande collezione al mondo di manifesti italiani vintage, con particolare attenzione al cinema di genere e al Noir americano.

Dalle ore 19.00: AperiVinyl. Unico indizio il vinile con ANDREA RIZZI.

ore 20.45: Presentazione Progetto PULPmanzo con Manuel Civitillo

PULPMANZO: “CACCIA GROSSA A CAMPOBASSO”.

PULPmanzo è un racconto fotografico in chiave pulp e noir che, nella composizione delle tavole e nell'uso dei balloon, trae ispirazione dal fotoromanzo degli anni ’60 e ‘70. In sintonia con l’attuale, diffusa celebrazione del vintage, il progetto PULPmanzo recupera in chiave critica un linguaggio che oggi appare desueto, costantemente in bilico sulla sottile linea che separa il sublime dal trash. E, provando a destreggiarsi tra revival e contemporaneità, propone una nuova interpretazione del popolare genere in omaggio ai temi di Kiss Me Deadly e alla città in cui si svolge. Durante la settimana della kermesse una troupe fotografica scandaglierà luoghi, situazioni e volti di Campobasso che entreranno in una storia noir tutta da sfogliare. Contemporaneamente un filmmaker realizzerà un backstage dei set fotografici che sarà proiettato nel corso dell'ultima serata di KMD. PULPmanzo 2019 è il primo episodio di un progetto seriale, per una volta - o come una volta - fuori dagli schermi. Puoi prenotare il primo numero di PULPmanzo alla cassa di KMD e ritirarlo fresco di stampa sabato 31 agosto. E ricorda: è una tiratura limitata da collezione, solo 50 copie disponibili!