Montecilfone. Sit in contro l'esproprio di un terreno per l'attraversamento del gasdotto Larino-Chieti

Era previsto nella mattinata di oggi 27 agosto l'esproprio di un terreno ad un cittadino di Montecilfone, in contrada Difesa per consentire il passaggio del gasdotto Larino - Chieti. Il contadino aveva detto no all'attraversamento del proprio appezzamento da parte della ditta Sgi, autorizzata dalla precedente amministrazione e dall'allora sindaco Franco Pallotta ad effettuare gli interventi. Un terreno che è diventato in qualche modo di proprietà di tutti gli attivisti che si oppongono al gasdotto e che questa mattini si sono riuniti in un sit in per fermare l'esproprio. Come riportato dall'Ansa Molise l'attuale sindaco di Monetcilfone, Giorgio Manes, rispetto ai precedenti via libera, è riuscito a ridurre l'area interessata: 8 metri invece dei 14 metri previsti con la bonifica di tutti i luoghi ed un nuovo percorso naturalistico. "Siamo contrari al metadonotto ed all'attraversamento del bosco Corundoli - spiega il primo cittadino Manes - ma sulle precedenti autorizzazioni siamo solo riusciti ad ottenere dei miglioramenti ma non ad impedire gli interventi".
 
(fonte foto Ansa Molise)