Crisi di governo. Facciolla a Roma per la direzione nazionale del PD

Ore decisive per per sciogliere i nodi che ancora ostacolano un'intesa tra M5S e Pd per la formazione di un nuovo governo.  Nella mattinata di oggi 28 agosto a Roma alla direzione nazionale del PD hanno partecipato tutti i delegati di partito delle varie regioni italiane.
Si è discusso della crisi di governo e delle possibili soluzioni da individuare in tempi brevi per garantire governabilità all'intero Paese evitando nuove elezioni.
Il segretario Zingaretti ha speso parole di elogio e fiducia nei confronti del presidente Sergio Mattarella che a breve riprenderà le consultazioni e ha ribadito con fermezza: "Chiudiamo la stagione dell'odio rimettendo al centro l'idea della politica come servizio ai cittadini".
Il segretario Zingaretti ha sottolineato come serva adesso accordo su contenuti e programma e non sia più il tempo dei contratti di governo.
"Seguo con attenzione questa delicatissima fase della nostra politica - ha dichiarato il segretario regionale Vittorino Facciolla - essere parte dei processi decisionali è un onore ma anche un onere che mi porta ancora una volta a rappresentare e difendere il Molise in ambito nazionale".
La direzione nazionale del Pd al termine dei lavori si è espressa votando la relazione del segretario che prevede Giuseppe Conte come premier incaricato per un governo di legislatura.