Campobasso. Festa finale del Campus estivo 2019, Gravina: "Stiamo lavorando per potenziare questo servizio"

Si è chiuso questa mattina, con una grande festa che ha visto coinvolti bambini, famiglie e operatori, il Campus estivo 2019 rivolto ai ragazzi dei comuni afferenti all’Ambito Territoriale Sociale di Campobasso, sotto la guida della dottoressa Polisena, assistente sociale del Comune di Campobasso.

Il Campus è alla sua nona edizione e ha accolto 50 ragazzi di età compresa tra i 5 e i 13 anni, con un’attenzione particolare per i soggetti diversamente abili seguiti da personale addetto all’assistenza disabili del Comune di Campobasso, nonché dai ragazzi del Servizio Civile del progetto 'Arancio Molise' e da due Operatori Socio Assistenziali (OSA).

Il Campus, partito il 1 luglio, si è svolto principalmente nei locali dell’ex ONMI in via Muricchio a Campobasso, ma ha visto i bambini impegnati anche in diverse escursioni esterne e giornate in piscina.

La mattinata di festa conclusiva, che si è svolta all’aperto, è stata un momento di condivisione gioiosa dopo un’esperienza di due mesi importante ed emotivamente coinvolgente per bambini, famiglie ed operatori.

”Ringrazio l’amministrazione comunale di Campobasso, quella uscente e quella insediatasi da pochi mesi, per aver consentito le attività di questo Campus estivo – ha dichiarato la dottoressa Polisena visibilmente emozionata. – Il lavoro svolto nel corso di questi due mesi è stato tanto e non avrebbe potuto portare a dei risultati così belli se non avessi avuto l’apporto di tutti i miei colleghi, degli operatori del mio settore dei servizi sociali, dei ragazzi del servizio civile e di tutti coloro che hanno prestato la loro opera per mettere i bambini e le loro famiglie nelle migliori condizioni per godersi qualche settimana di gioia estiva. Ma il grazie più grande – ha detto in conclusione la dottoressa Polisena – va ai genitori che ci hanno affidato i loro cuccioli e, soprattutto, ai bambini per la gioia che hanno donato nel corso di questi due mesi a noi operatori”.

Soddisfazione per l’esito dell’intero progetto anche da parte del sindaco di Campobasso, Roberto Gravina, e dell’assessore alle Politiche Sociali, Luca Praitano, che hanno festeggiato insieme ai bambini e alle loro famiglie l’ultima di giornata di Campus.

“Questa giornata finale ha attestato la bontà e la professionalità di quanto offerto come servizio alle famiglie dei comuni dell’Ambito Territoriale Sociale e ai loro bambini da parte di una struttura sempre operativa e funzionale come quella dei nostri servizi sociali – ha dichiarato Gravina. -  Un plauso va a tutti coloro che hanno lavorato per questo obiettivo sul campo, ogni giorno, con attenzione e umanità. Come amministrazione comunale – ha voluto annunciare in conclusione il sindaco di Campobasso – stiamo lavorando per potenziare questo servizio e ci stiamo attivando per dare la possibilità a questi bambini, nel prossimo campus, di fare dei periodi di vacanze-studio all'estero”.

L’assessore Praitano, in linea con quanto espresso dal sindaco ha aggiunto: “il campus è un’attività meritoria frutto di tanti anni di esperienza delle amministrazioni passate e come ogni attività meritoria e funzionale alle esigenze dei cittadini non solo va mantenuta ma va anche adeguatamente rilanciata, potenziata e supportata, magari studiando il modo per estendere il servizio oltre i mesi estivi. Ovviamente, – ha precisato – per fare questo successivo passo in avanti bisognerà studiare meglio la realtà e successivamente attivarsi per reperire le risorse necessarie”.