Turismo, cultura e tempo libero: al di sotto della media nazionale le due province molisane

Una classifica pubblicata su ‘Il sole 24 ore’ evidenzia quella che è l’attrattività turistica e l’offerta culturale 2018 oltre alla diffusione di alcuni servizi per lo svago, come librerie, ristoranti e bar, in 107 province italiane.

I valori vogliono raccontare il benessere della popolazione o la qualità dei servizi. Per ciascuna categoria sono stati attribuiti mille punti alla città con il valore migliore, il punteggio poi scende in funzione della distanza rispetto alla prima classificata, fino allo zero attribuito all’ultima posizione.

Nella classifica generale, al di sotto della media nazionale risultano le due province molisane, alla penultima posizione (106esimo posto) troviamo Isernia, con 83,8 punti mentre 164,4 punti sono stati assegnati a Campobasso che si attesta alla 81esima posizione.

Entrando nello specifico si vanno ad analizzare 12 categorie. Partendo dal turismo e in particolare facendo riferimento alle presenze di turisti sul territorio per chilometri quadrati, le due province molisane si trovano nella parte bassa della classifica, infatti troviamo Campobasso al 100esimo posto e Isernia alla 105esima posizione. Diversa invece la situazione che riguarda la media di permanenza di turisti per numero di notti nelle strutture ricettive, infatti Campobasso sale e prende il 39esimo posto e Isernia scala la classifica di 22 posti e si attesta alla 83esima posizione. Ancora meglio la situazione che riguarda la presenza di ristoranti e bar ogni 100 mila abitanti. Bene per Isernia che raggiunge il 24esimo posto e anche per Campobasso che si trova al 38esimo posto. Un po’ più giù in classifica per quanto riguarda invece il numero di agriturismi ogni 1000 kmq, infatti il capoluogo di regione si trova al 77esimo posto mentre la provincia pentra alla 102esima posizione.

Dunque non male la presenza di strutture ricettive come ristoranti, agriturismi e bar che però se si confronta con il numero di turisti rischiano di rimanere vuoti.

Nella classifica della spesa pro capite degli spettacoli Campobasso si trova al 22esimo posto, molto più giù Isernia che si trova nella 103esima posizione.

Nello specifico, passando alla cultura bene per Campobasso per quanto riguarda il numero di librerie per ogni 100 mila abitanti, infatti la classifica posiziona il capoluogo al 35esimo posto, mentre la provincia di Isernia al 96esimo.

Passando poi alla voce degli spettacoli teatrali, in una città, Campobasso, dove ogni anno viene promossa una stagione teatrale al Teatro Savoia e dove diverse le compagnie che durante l’anno promuovono rappresentazioni teatrali, secondo la classifica sono pochi quelli ogni 1000 abitanti nel capoluogo di regione che si attesta al 104esimo posto in confronto a quelli che si svolgono nella provincia pentra che si attesta al 78esimo posto. La situazione si capovolge per quanto riguarda gli spettacoli cinematografici infatti Campobasso, con una multisala nella zona industriale e il cinema Alphaville che da ottobre a maggio di ogni anno popone pellicole cinematografiche,  nella classifica si trova all’89esima posizione mentre Isernia al 105esimo posto.

Per quanto riguarda invece le spese relative a cinema e teatro Campobasso si trova al 91esimo posto, mentre Isernia al 103esimo posto.

Passando alla musica e in particolare analizzando i concerti sul territorio ogni 1000 abitanti la classifica attesta Campobasso all’82esimo posto e Isernia al 100esimo, per quanto riguarda mostre ed esposizioni meglio per il capoluogo che si trova al 70esimo posto della classifica, rispetto ad Isernia che si trova al 105esimo posto.

L’ultima voce riguarda poi gli eventi sportivi ogni 1000 abitanti e in questo caso Isernia va meglio di Campobasso, infatti la provincia pentra si trova al 69esimo posto, mentre il capoluogo si attesta alla 72esima posizione.

Situazione dunque negativa per le due province molisane e quindi per una regione a forte attrazione turistica e culturale, così come osannato più volte da una classe dirigente che ha pubblicato un bando, ‘Turismo è cultura’, e che ha propagandato un turismo e una cultura che però classificano il Molise al di sotto della media nazionale.

   Miriam Iacovantuono

classifica finale Campobasso 
'Il sole 24 ore'
classifica finale Isernia 
'Il sole 24 ore'